Maschere di zorro e pupazzi sulle note di ‘o scarrafone di Pino Daniele: la marcia ‘Napoli non si Lega’ contro Salvini

Napoli. E’ partito dalla fermata della metro di via Toledo, diretto alla prefettura di Napoli il corteo di manifestanti che protestano per la presenza del ministro dell’Interno Matteo Salvini in città per il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. A sfilare un centinaio di persone, rappresentanti della società civile e dei collettivi cittadini afferenti i centri sociali. I marcia ragazze e ragazzi di Insurgencia, del centro sociale Ex opg Je so’ Pazzo e anche esponenti di Potere al Popolo. Presente la leader politico del movimento Viola Carofalo. Molti striscioni e azioni dimostrative di tipo ironico per i manifestanti, che agitano pupazzi e maschere di zorro sulle note de ‘O scarrafone di Pino Daniele. 
“Oggi è arrivato in città il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Ancora una volta Napoli risponde al razzismo e gli dimostra che per lui non c’è posto. Oggi tanti abitanti hanno affisso ai loro balconi dozzine di striscioni popolando la città con un solo messaggio: non è vero che il Sud è con la Lega”. Ha detto al megafono lo speaker che guida il corteo verso la Prefettura di Napoli.

Redazione
Contenuti Sponsorizzati