Con la moto sul marciapiedi e senza casco, così un venditore di profumi si pubblicizza a Napoli. Borrelli e Simioli: &#...

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli.“Non è uno spot ma è un vero e proprio inno all’inciviltà. In moto, senza casco, procedendo sul marciapiedi. Così un venditore di profumi napoletano ha pensato bene di pubblicizzarsi attraverso un video pubblicato sulla sua pagina facebook. Con fare smargiasso il protagonista del video sfreccia sul marciapiedi, frena di botto, poi dà nuovamente gas prima di iniziare spruzzarsi del profumo. Il tutto avviene mentre i pedoni camminano a pochi metri da lui. Ci risulta difficile anche trovare una definizione dinanzi ad atteggiamenti del genere”. Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli. “Questo video – aggiungono – è un esempio calzante di come alcune persone si abbandonino ad atteggiamenti ingiustificabili senza sentirsi minimamente toccati dal fatto di trovarsi all’interno di una comunità fatta di regole. E, per giunta, non si fanno problemi a farsi riprendere per dare risalto alle loro gesta. Quel video, postato sui social, non è altro che una vergogna destinata ad esportare una pessima immagine della città”.






LEGGI ANCHE

Ancora controlli al Parco Verde di Caivano: 244 identificati

Controlli a Caivano: operazione straordinaria delle forze dell'ordine.ù Nella giornata di ieri, il Commissariato di Afragola, in collaborazione con il Reparto Prevenzione Crimine Campania, ha...

Oroscopo di oggi 20 febbraio 2024

Oroscopo di oggi 20 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato. Approfitta di questa carica...

Somma Vesuviana, pusher in giro con oltre 100 dosi di droga: arrestato

Arrestato a Somma Vesuviana un pusher di 21 anni per detenzione di droga a fini di spaccio. I carabinieri hanno fermato e perquisito Antonio Barra,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE