Salerno, squillo cinesi, a processo

Gestivano in città case di appuntamenti e centri massaggio a luci rosse. Domani compariranno dinanzi ai giudici della terza sezione penale del tribunale di Salerno: Donato Amabile, Eugenio Carillo, Armando Del Giorno, Cuihua Hu, Xiaojun Jin, Crescenzo Langella, Yuling Li, Meichai Lin, Carmine Nappo, Alessandro Nisi, Gelsomina Ruggiero, Alfonso Salvati e Lifen Tang, Eugenio Carillo. Il 7 novembre 2017 scorso furono destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare. Secondo l’impianto accusatorio tutti, in concorso, tra loro, avevano subaffittato a prezzo maggiorato le stanze di tre appartamenti presi in locazione nei comuni di Salerno, Pontecagnano Faiano e Baronissi, a cittadine straniere per l’attività di prostituzione. Uno di loro aveva altresì, dietro ulteriore corrispettivo in denaro, curato la pubblicazione di annunci su un sito internet dando indicazioni alla donna sulle modalità di gestione dell’attività di prostituzione e garantendole aiuto e protezione. Del Giorno e Nisi avevano affittato degli appartamenti che poi sub affittavano a giovani donne a cifre che toccavano anche i 400 euro a settimana. Stessa cosa faceva anche Armando Del Giorno che accompagnava anche le ragazze a fare acquisti e cercava di sistemarle sia negli appartamenti a Salerno, in particolare in via Ostagli.

Contenuti Sponsorizzati