Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Torre del Greco

Torre del Greco, degrado ovunque: anche nel parco per bambini

Pubblicità'

Pubblicato

il

torre del greco


Pubblicità'

Torre del Greco. Cambiano i Comuni, cambiano le giunte ma la costante rimane sempre la stessa: degrado nei luoghi che invece dovrebbero ricevere maggiori attenzioni perchè frequentati dai bambini. Siamo ormai una società che solo a chiacchiere ci definiamo civile, ambientalista, attenta ai bambini. A Torre del Greco nella villetta comunale inaugurata solo pochi anni fa l’incivilità, incuria e degrado la fanno da padrone. Passarelle in legno divelte dalle ultime mareggiate e non sostituite e nemmeno messe in sicurezza. Giostre rotte e pericolose, spazzatura e rifiuti vari ovunque, cestini colmi e senza buste dove si mischia tutto senza adoperarsi per l’indifferenziata, anche i giardinetti sono sporchi, un vero letamaio. Potrebbe essere una splendida cartolina vista la cornice attorno, il mare e il cielo azzurro di una splendida giornata soleggiata invece si mostra essere un monumento al degrado. Una società che non investe nel benessere dei bambini crea un vuoto nel futuro che non potrà più essere colmato.

Giorgio Kontovas

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Altre 3 vittime covid a Torre del Greco: sono 24 dalla seconda ondata della pandemia

Pubblicato

il

vittime covid Torre del Greco
foto di repertorio

Tre vittime da covid a Torre del Greco nelle ultime 48 ore. complessivamente nella seconda ondata della pandemia i decessi sono saliti a 24.

A perdere la vita il noto commerciante di mobili Pasquale Polese di 66 anni, dell’artigiano del corallo Ciro Di Donna di  58 anni e di un uomo anziano di 85 anni. Sono invece novantotto le guarigioni registrate nella giornata sola giornata di ieri. Comunicati anche 40 nuovi casi di positività al COVID-19, in isolamento domiciliare. Infine anche il passaggio di 1 soggetto positivo dall’isolamento domiciliare al regime ospedaliero.

“Continua, così, a mutare il bilancio – si legge nel comunicato- della​ duecentosessantaduesima giornata consecutiva di attività del ​ C.O.C.:​
Totale ospedalizzati:​ 25;
Totale in isolamento domiciliare:​ 670;
Totale guariti dal COVID 1322;
Totale decessi:​ 45;
Totale tamponi giornalieri: 348, i cui esiti saranno comunicati nei prossimi giorni.
“Esprimo massima vicinanza – le parole del sindaco, Giovanni Palomba – alle famiglie dei nostri concittadini scomparsi. Il mio sincero cordoglio, unito a quello dell’intera Amministrazione comunale, va ai parenti tutti”.
Istituito, inoltre, dall’ ASL, un ulteriore numero verde al quale è possibile rivolgersi – tutti i giorni – dalle ore 8.00 alle ore 20.00: 800936630.
Il C.O.C. precisa, altresì – ai fini di una più agevole ed immediata comunicazione con i cittadini – che coloro ai quali è stato praticato il tampone e che restano, al momento, in attesa di conoscerne l’esito possono – nel pieno rispetto e tutela della privacy – rivolgersi al numero telefonico 0818830736
reperibile tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.30 e dalle ore 14.00 alle ore 15.45.
Predisposto anche un secondo numero di linea: 0818497030 reperibile nei medesimi giorni ed orari.
Si segnala – anche – che con nota prot. n. 2882 del 12.11.2020 da parte dell’Unità di Crisi della Regione Campania è stato disposto che per poter effettuare il tampone molecolare, ovvero, per la ricerca di SARS-CoV-2 presso un laboratorio privato è necessaria la prescrizione medica su cosiddetta “ricetta bianca” con l’indicazione dell’effettuazione della prestazione.
Ciò si rende necessario al fine di garantire una maggiore appropriatezza dei percorsi di Sanità Pubblica.

Continua a leggere

Napoli e Provincia

Torre del Greco, bruciano lenzuola clochard: vigili del fuoco spengono il rogo

Pubblicato

il

torre del greco
Foto da Google

E’ stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco in via Litoranea a Torre del Greco per spegnere un rogo con ogni probabilita’ di origine dolosa sviluppatosi a ridosso dell’arenile.

Secondo quanto si e’ appreso, ad essere interessati dalle fiamme sono stati lenzuola e materassi posti nella rientranza di una scala in muratura usata da un senzatetto per passare la notte. Secondo i residenti che per primi hanno allertato i vigili del fuoco, ignoti avrebbero approfittato dell’assenza del barbone per incendiare in materiale presente.

Il fumo che si e’ levato alto e denso, ha insospettito gli abitanti della zona che hanno chiesto l’intervento dei soccorsi, che hanno poi spento l’incendio.

Continua a leggere

Le Notizie più lette