Tenta di aprire conti correnti con documenti falsi: 28enne napoletano scoperto e condannato a Pistoia

SULLO STESSO ARGOMENTO

Pistoia. Ha tentato di aprire conti correnti in diverse banche con documenti risultati falsi e oggi un 28enne incensurato della provincia di Napoli ha patteggiato 10 mesi con la condizionale in un processo per direttissima al tribunale di Pistoia. L’uomo era stato bloccato come potenziale truffatore, in una filiale della banca Mps di viale Fermi a Pistoia su segnalazione degli impiegati. I carabinieri del Norm sono intervenuti accompagnandolo in caserma. Qui ha esibito documenti di identità e una tessera sanitaria contraffatti. Nella perquisizione gli sono stati trovati 2.000 euro in contanti che sono stati sequestrati. Gli accertamenti hanno consentito di appurare che aveva tentato con quei documenti di aprire conti correnti non solo nella filiale del Mps, ma anche in altri tre istituti di credito della città, senza successo. Dichiarato in arresto è stato trasferito nelle camere di sicurezza del comando di viale Italia e questa mattina, dopo la condanna a seguito della direttissima, rimesso in libertà.







LEGGI ANCHE

Napoli, il video di sfida allo Stato costa caro a Giusy Valda: arrestata

Due video: due sfide allo Stato. Pur sapendo di non poterlo fare. Era agli arresti domiciliari e da oggi pomeriggio potrà sfoggiare il suo...

Traffico illecito di rifiuti: arrestati funzionario della Regione Campania e 14 imprenditori

C'è anche un funzionario della Regione Campania tra i 16 arrestati nell'inchiesta congiunta di Dia e Noe sul traffico illecito di rifiuti tra Campania...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE