Il Golfo di Napoli in Barca a Vela: una magica crociera in mare

Un itinerario in barca alla scoperta del Golfo di Napoli è un’esperienza magica che coniuga le bellezze naturali di un tratto di costa unico al mondo, con l’atmosfera vivace e ricca di storia di Napoli, i suoi vicoli e i suoi suggestivi scorci a picco sul mare. E dopo l’ebbrezza della città del sole, ci si può immergere nel fascino irresistibile di tre perle del Mediterraneo: Procida, Ischia e Capri.

Per coloro che amano le vacanze in barca, il Mediterraneo è un paradiso che offre l’opportunità di veleggiare tra le sue acque cristalline circondate dal verde e puntellate di isole ricche di storia e dalla natura incontaminata. Al centro di questo meraviglioso bacino c’è un tratto di costa unico al mondo per l’eleganza del paesaggio, la vivacità dei colori, la cultura millenaria e l’atmosfera da sogno: il Golfo di Napoli.

Vivere questo scenario a bordo di un’imbarcazione è un’esperienza magica e ricca di suggestioni che permette di ammirare da una prospettiva privilegiata la città del sole e la bellezza senza tempo dei suoi litorali, gli scorci a picco sul mare, i parchi naturali, le isole che sono ancora oggi un’icona dell’irresistibile fascino del Bel Paese.

Il Porto di Napoli, punto di partenza per una crociera in barca

 La linea costiera del Golfo di Napoli misura 195 km e si estende da monte di Procida a Nord-Est fino a punta Campanella a Sud. In questo scrigno naturale rientrano il Golfo di Pozzuoli, incorniciato tra capo Miseno e capo Posillipo, il litorale napoletano e vesuviano, la Costiera Sorrentina e le isole di Ischia, Procida e Capri. Il punto di partenza per una crociera in barca tra queste meraviglie può essere il porto di Napoli che si trova nell’insenatura più a Nord del Golfo e che con i suoi 2.500 ormeggi dedicati al diporto è uno dei più importanti scali italiani. Qui troverete tutti i servizi nautici: carburante, acqua, energia elettrica, travel lift, servizi igienici, docce e guardinaggio. In alternativa ci si può mettere alla fonda nella vicina rada di Castellammare di Stabia.

Meteo e barche ideali per un giro in barca a Napoli

 Se siete in barca a vela considerate che i venti del Golfo di Napoli sono particolarmente stabili, in prevalenza occidentali, con un’intensità intorno ai 3 m/s. Un vecchio detto napoletano dice che nel Golfo il vento gira col sole: quindi la mattina, quando il sole nasce dietro il Vesuvio, c’è una leggera brezza di terra; nel pomeriggio, invece, il vento ruota a Maestrale e sale leggermente di intensità.

Navigare nel Golfo di Napoli non pone particolari problemi. Occorre solo porre attenzione al traffico navale che, soprattutto nella stagione estiva, può essere piuttosto intenso.

Se non disponi di una tua barca, puoi affidarti a siti web come marenauta.com, che offrono il servizio di noleggio barche a Napoli, dove hai la possibilità di scegliere fra diverse tipologie di imbarcazioni, da quelle a vela ai catamarani.

L’ultima alternativa è usufruire dei servizi traghetto e aliscafo per le isole.

La meraviglia di Napoli vista dal mare

 Navigando in queste acque si può ammirare il litorale napoletano con i suoi palazzi antichi e le terrazze panoramiche, gli edifici raffinati della Riviera di Chiaia, la collina del Vomero, Castel Sant’Elmo e il mitico Castel dell’Ovo con lo sfondo del Vesuvio a dominare il Golfo. Con la barca si traversa quindi la costa di Posillipo, con le sue calette e grotte, tra cui la famosa Gaiola con il Parco protetto, i litorali di Santa Lucia e il Parco Virgilio e poi ancora Nisida, Pozzuoli, Baia, Capo Miseno

Si può quindi sfruttare l’ormeggio di Borgo Marinari a Napoli, un punto eccellente per una visita alla città. Da qui, infatti, sono vicine le piazze più belle: Piazza Municipio con il suo Maschio Angioino, con alle spalle il Palazzo Reale, Piazza Plebiscito e ancora il rione di S. Lucia che con il suo lungomare porta fino a Mergellina.

Procida, l’isola del “Postino”

 Dopo l’ebbrezza di Napoli e dei suoi scorci sul Golfo è il momento di prendere il largo e scoprire le tre isole che rappresentano l’incanto di questi mari: Procida, Ischia e Capri. Procida è la più piccola, ma anche la più facile da raggiungere. Famosa per essere stata lo scenario del celebre film “il Postino”, diretto e interpretato da Massimo Troisi, è piacevolmente autentica con i suoi vicoli stretti, le barche di pescatori, i gatti, le scalinate e la sua costa frastagliata. Per non parlare delle sue casette basse e colorate e gli edifici storici che culminano con l’Abbazia di San Michele Arcangelo, posizionata a 90 m sul livello del mare in cima al promontorio di Terra Murata.

Dal porto della Chiaiolella si può arrivare fino all’isolotto di Vivara, una riserva naturale che si trova di fronte alla spiaggia del Cirraciello. Intorno all’isola ci sono poi tante spiagge e baie dove sostare alla fonda per un bagno.

Le terme e i giardini eleganti di Ischia

 Vicina a Procida si trova Ischia, l’isola più grande dell’arcipelago, ricca di splendidi centri storici, antichi borghi di pescatori, vigneti e lussureggianti giardini. È famosa per le terme naturali conosciute fin dall’antichità. In caso di perturbazioni, Ischia dispone di uno dei porti più protetti del Golfo.

La sua costa è variegata: gli arenili di sabbia bianca si alternano a baie rocciose con fondali ricchi di flora marina e pesci del Mediterraneo. Tanti i luoghi da non perdere ci sono le cittadine di Ischia Porto, Ischia Ponte, Casamicciola Terme, Forìo e Lacco Ameno, sulla costa Nord. Mentre a Sud Sant’Angelo è un’oasi di pace con un grazioso porticciolo raccolto e spiagge gorgoglianti di sorgenti termali.

Tra le spiagge più belle trovate quella dei Maronti, la Baia di Sorgeto, la spiaggia dei Pescatori, la Baia di San Montano e Punta Caruso.

Capri, le terrazze mozzafiato e la dolcevita

 Il giro in barca prosegue verso Capri, l’isola più romantica e mondana del mare napoletano, che nei secoli ha saputo conquistare imperatori romani e star di Hollywood. Costeggiando la sua costa è impossibile non rimanere affascinati dai Faraglioni, due alti scogli, immersi in acque cristalline, ormai diventati simbolo della bellezza marina di Capri, oppure dalla maestosità seducente della Grotta Azzurra, una cavità caratterizzata da uno specchio d’acqua di un azzurro acceso.

Per il resto, Capri vi conquisterà con le sue case imbiancate a calce, i suggestivi vicoli antichi, la funicolare panoramica, la piazzetta con la sua atmosfera da set cinematografico e l’ineffabile mescolanza di hotel di lusso, sofisticati ristoranti, boutique di stilisti famosi, terrazze mozzafiato e ville storiche a picco sul mare.

Insomma, il Golfo di Napoli è una meta per crociere tra le più suggestive al mondo per chi ama il mare, ma anche per coloro che vogliono perdersi tra la storia, la cultura e la natura incontaminata di questo piccolo scrigno al centro del Mediterraneo.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati