Boscotrecase. Era ricoverata da 4 giorni la 55enne deceduta oggi pomeriggio all’ospedale Sant’Anna e Santissima Maria della Neve di Boscotrecase: tra le ipotesi formulate per il decesso quella di una leucemia fulminante. I parenti della donna, giunti numerosi dopo la notizia della morte, hanno preso d’assalto il reparto di medicina d’urgenza dove era ricoverata la donna ed hanno aggredito a calci e schiaffi medici e infermieri oltre a danneggiare suppellettili e macchinari. I carabinieri hanno identificato numerose persone che saranno denunciate per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio.
Nel frattempo, i parenti della donna, una 55enne di Torre Annunziata, hanno presentato un esposto per chiedere chiarezza sulle cause della morte della donna. Le condizioni della donna sono peggiorate stamane, dopo quattro giorni di ricovero e progressivi miglioramenti registrati dal quadro clinico complessivo. Due giorni fa la cinquantacinquenne è stata trasferita dal reparto di Cardiologia a quello di Medicina d’urgenza dove poi è morta. La salma è stata posta sotto sequestro e trasferita all’obitorio di Castellammare dove verrà eseguito l’esame autoptico. L’Asl Na3 ha diffuso una nota denunciando quanto accaduto nel pomeriggio. Il consigliere regionale della Campania dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, sulla sua pagina Facebook ha condannato l’accaduto: “E’ di una gravità inaudita “spiega il consigliere”. “Dagli organi di stampa si apprende che i responsabili dell’assalto sono stati identificati dai carabinieri. Auspichiamo che scattino quanto prima le denunce. Questi delinquenti devono essere puniti in sede penale con la massima severità e devono risarcire i danni procurati al personale dell’ospedale e ai macchinari” conclude.


Google News

In arrivo il ciclone Biagio Izzo con ‘I fiori del latte’ al Teatro Italia

Notizia precedente

‘Make you heal’, il primo singolo di Lorenzo Girotti è online

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..