Scafati, sgominata la banda di narcos che importava stupefacente dall’Albania: 5 arresti

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nella mattinata odierna, personale della Polizia di Stato ha eseguito cinque provvedimenti restrittivi, emessi dal Giudice per le Indagini Preliminari su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Salerno, a carico di altrettanti indagati ritenuti responsabili di spaccio di sostanze stupefacenti.
L’attività investigativa, coordinata dalla D.D.A., ha consentito di individuare un canale di approvvigionamento di droga e le dinamiche relative alla gestione dello spaccio sul territorio di Scafati e zone limitrofe. L’indagine, partita dalla disamina di alcuni episodi verificatosi sul territorio della provincia napoletana, ha consentito ai poliziotti della Squadra Mobile di Napoli di individuare un personaggio, oggi destinatario della misura, quale riferimento di un’organizzazione dedita al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, attiva stabilmente sul territorio di Scafati e territori contigui. Nel corso delle indagini è stata individuata anche la fonte di approvvigionamento dello stupefacente, ovvero l’Albania, per il tramite una fitta rete di narcotrafficanti di quello Stato.
Numerosi sono stati gli episodi di spaccio monitorati e le trattative, anche di carattere internazionale, poste sotto la lente di ingrandimento, tali da porre le cellula di Scafati in una posizione tale da attirare anche clienti dal territorio napoletano.
Le predette ordinanze, oltre a una serie di perquisizioni disposte dalla DDA di Salerno, sono state eseguite da personale della Squadra Mobile di Napoli e di Salerno.





LEGGI ANCHE

Giallo sulla spiaggia di Capaccio: resti di un piede umano trovati da un turista

Giallo a Capaccio Paestum, dove ieri mattina sulla spiaggia di Licinella, è stato fatto il macabro ritrovamento di resti ossei in riva al mare. Un turista tedesco, mentre passeggiava sulla battigia con il proprio cane, ha scoperto parte della tibia destra e un piede, molto probabilmente appartenenti a un uomo. E' scattato subito l'allarme e l'arrivo dei carabinieri della sezione scientifica che hanno prelevato il pezzo di piede. È difficile stabilire da quanto tempo i resti...

Napoli, arrestato il borseggiatore di Capodimonte

I Carabinieri della stazione Napoli Capodimonte hanno arrestato un uomo di 50 anni, Salvatore Caso, per tentato furto con destrezza, minacce aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. L'arresto è avvenuto ieri pomeriggio nel quartiere San Carlo Arena, durante un servizio mirato al contrasto dei furti in autobus.I militari, in borghese, stavano controllando la linea 204 quando hanno notato Caso che tentava di rubare il portafogli a un anziano. Sorpreso in flagranza di reato, l'uomo ha minacciato...

Notte di spari a Pomigliano e Nola: colpi contro un garage e un’abitazione

Esplosioni di colpi d'arma da fuoco, nella notte appena trascorsa a Nola e Pomigliano D'Arco. Nella frazione Polvica di Nola, i carabinieri della compagnia di Nola sono intervenuti ieri in tarda serata per l'esplosione di proiettili contro la saracinesca del garage di un residente. Fortunatamente non si sono registrati feriti e le indagini sono in corso per comprendere l'accaduto, con i militari del nucleo investigativo di Castello di Cisterna al lavoro. Allo stesso tempo, a Pomigliano...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE