Rifiuti e plastica, fiume Sarno a rischio esondazione a San Marzano: l’allarme lanciato da contadini e residenti

SULLO STESSO ARGOMENTO

San Marzano sul Sarno. Tappi di rifiuti nel fiume Sarno: c’è il rischio che il corso d’acqua possa esondare in più punti. A lanciare l’allarme è Aniello Robustelli, poliziotto in pensione da sempre amante della natura. “Tutti conoscono la limpidezza delle acque del Rio Palazzo e della foce del Sarno ma pochi chilometri dopo c’è l’altra faccia della medaglia, quella mostruosa fatta di rifiuti e montagne di plastica. Questa potrebbe sembrare una discarica – dice puntando il dito contro un cumulo di rifiuti al centro del corso d’acqua – c’e’ di tutto: plastica, sterpaglie, polistirolo. Ma e’ soprattutto un pericolo per le centinaia di persone che abitano in zona, perchè con il fiume ostruito per centinaia di metri si rischia un’esondazione”. Nel tratto del fiume che va da Sarno a Foce ci sono diverse isole di rifiuti di ogni genere, almeno 3 tappi si sono formati a San Marzano: plastica, rifiuti e vegetazione ostruiscono parte del corso d’acqua. Preoccupazione anche dei contadini della zona che più volte hanno allertato il Consorzio di bonifica che dovrebbe fare manutenzione e pulire le sponde per evitare allagamenti soprattutto in questo periodo dell’anno ricco di piogge.






LEGGI ANCHE

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE