Seguici sui Social

Caserta e Provincia

M5S, Viglione: ‘Inchiesta su Palazzo Ducale di Piedimonte, interventi finanziati ma mai attuati’

Pubblicato

il

Viglione

“Quando ci è stato segnalato il grave stato di degrado in cui attualmente versa il Palazzo Ducale di Piedimonte Matese, ci siamo subito attivati sia in Consiglio Regionale che in Parlamento per avviare azioni finalizzate a far luce sulle presunte responsabilità in merito alla mancata tutela di una struttura del rilevante profilo storico-artistico. Responsabilità in capo alle quali oggi la Procura di Santa Maria Capua Vetere ha avviato un’inchiesta”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Viglione, che sulla vicenda ha presentato un’interrogazione alla giunta della Campania. “Nel 2014 la Regione Campania – ricorda Viglione – ha stipulato un’intesa con la Provincia di Caserta per la messa in sicurezza e il risanamento conservativo del Palazzo Ducale, programmando l’importo di 2,5 milioni. Nel gennaio scorso è stato sottoscritto un protocollo tra Provincia e Comune per la valorizzazione del sito. Ad oggi nessuno degli interventi previsti risulta attuato”.
“Ci troviamo purtroppo di fronte a uno dei tanti casi di beni storici e artistici – sottolinea il consigliere regionale M5S – che in Terra di Lavoro, come nel resto della regione, cadono a pezzi sotto il peso del totale disinteresse di ampi settori della politica e di istituzioni che dovrebbero garantire il massimo impegno per favorire la tutela e la valorizzazione del nostro immenso patrimonio artistico, anche e soprattutto nell’ottica del rilancio del comparto turistico culturale e delle importanti ricadute economiche e occupazione che questo può generare. Basta distrazioni. E’ necessario lavorare sodo per garantire un futuro ai nostri tanti giovani laureati in questi settori e al nostro grande patrimonio artistico”.

Continua a leggere
Pubblicità

Italia

Scontro auto-furgone tra Cassino e Caianello: ferito anche un neonato

Incidente stradale sull’autostrada A1 Milano – Napoli e chiuso il chiuso il tratto compreso tra Cassino e Caianello.

Pubblicato

il

cassino e caianello

Incidente stradale sull’autostrada A1 Milano – Napoli e chiuso il chiuso il tratto compreso tra Cassino e Caianello.

Il sinistro tra un furgone ed un’auto e’ avvenuto al km 683. Sul luogo dell’evento sono prontamente intervenuti i soccorsi sanitari e meccanici, i Vigili del Fuoco, le pattuglie della Polizia Stradale ed il personale della Direzione 6° Tronco di Cassino di Autostrade per l’Italia.

Attualmente, all’interno del tratto chiuso, il traffico e’ bloccato e si registrano 7 km di coda in direzione Napoli. Agli utenti provenienti da Roma e diretti verso Napoli, dopo l’uscita obbligatoria a Cassino, si consiglia di percorrere la S.S.6 Casilina verso Caianello dove riprendere l’autostrada verso Napoli. Nello schianto in autostrada, ferito un neonato di pochi mesi e la mamma che sono stati trasportati in ospedale in ambulanza, la coda è arrivata a 10 km

LEGGI ANCHE  Lettere anonime con proiettili a Valeria Ciarambino (M5s): aperta un'inchiesta

Grave incidente in A1 in direzione Napoli tra San Vittore e Caianello, all’altezza di Mignano Monte Lungo. Nell’impatto sono rimasti coinvolti un furgone ed un’auto sulla quale viaggiava una famiglia. Una donna ed un bambino di pochi mesi sono stati trasportati in ospedale in ambulanza. Sul posto anche l’elisoccorso per trasferire d’urgenza una terza persona rimasta incastrata tra le lamiere.

Continua a leggere

Cronaca Caserta

Santa Maria Capua Vetere, tentano una truffa da 6mila euro alla mamma del consigliere comunale

Ignoti hanno provato a truffare la madre del consigliere comunale di Santa Maria Capua Vetere

Pubblicato

il

santa maria capua vetere

Santa Maria Capua Vetere. “Signora suo figlio è in galera per aver sfasciato l’ufficio postale: occorrono seimila euro per farlo liberare”

Ignoti hanno provato a spillare seimila euro dal conto corrente postale della madre del consigliere comunale del Partito democratico e candidato sindaco alle ultime elezioni amministrative, Umberto Pappadia.

A denunciare l’accaduto è stato lo stesso Pappadia che ha voluto mettere in guardia l’intera popolazione: “Attenti alle truffe, questi malfattori sono in piena attività e tentano di approfittare delle persone anziane!”.

Intanto il consigliere comunale del Pd si è recato presso la locale caserma dei carabinieri per sporgere regolare denuncia. “Tanto prima o poi avrò modo di conoscere questi signori!”, ha affermato inferocito Pappadia.

Continua a leggere
longobardi logo