Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Caserta e Provincia

Caccia al killer del litorale domizio: è un tunisino di 50 anni

Pubblicato

in



Ucciso dopo una lite con un colpo al petto: identificato il killer. Il killer al quale i militari dell’arma dei carabinieri stanno dando la caccia con perquisizioni a tappeto in tutto il litorale Domizio e soprattutto nella zona di è , 50 anni circa, tunisino.
L’ omicidio sarebbe avvenuto al termine di una lite: il fuggitivo avrebbe esploso un colpo di pistola in petto di , 57 anni di , con precedenti per lesioni ed oltraggio a pubblico ufficiale, davanti all’abitazione di quest’ultimo. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, la vittima, un italiano con precedenti per lesioni ed oltraggio a pubblico ufficiale, è stata colpita fuori dalla sua abitazione. L’omicidio a , al confine tra .

Gustavo Gentile

Pubblicità

Caserta e Provincia

Orta di Atella: lavoratori prigionieri della zona rossa

Pubblicato

in

Orta Di Atella da domenica 25 ottobre è stata dichiarata da De Luca zona rossa.

L’ordinanza prolissa e di difficile interpretazione non consente l’uscita dal territorio comunale per lo svolgimento dell’attività lavorativa salvo fatta qualche eccezione. Queste misure potrebbero andare bene per le aziende che possono far ricorso allo smart working, ma per gli operai, i magazzinieri e per le altre categorie  l’alternativa è Stare a casa. In questo caso l’azienda dovrebbe favorire la fruizione di ferie e permessi. I lavoratori del comune casertano sono di fatto prigionieri di un’ordinanza che non blocca le attività produttive esterne alla zona rossa , ma nega di fatto il diritto di recarsi a lavoro per chi è in buona salute, non presenta sintomi, non sta in quarantena e potrebbe spostarsi per ragioni di lavoro semplicemente munendosi di autocertificazione da esibire in caso di controllo delle forze dell’ordine. La linea perseguita da De Luca è in netto contrasto con i Decreti Ministeriali che da sempre hanno permesso gli spostamenti per comprovate esigenze lavorative.

Michele Ruocco

Continua a leggere

Le Notizie più lette