Arzano, panico in strada: mancato agguato ad uomo del clan Ferone

SULLO STESSO ARGOMENTO

Arzano. Misteriosa sparatoria nella mattinata di ieri in via Luigi Rocco nei pressi di un’agenzia di pompe funebri sotto sequestro dalla scorsa estate e riaperta da poco solo con l’autorizzazione di vendita di arredi sacri. Gli investigatori stanno cercando di fare luce sugli spari che avevano come obiettivo una persona ritenuta vicina al clan Ferone. In due in sella a una moto e con il volto coperto da caschi integrali si sono materializzati improvvisamente all’ora dello shopping del sabato mattina e hanno cominciato a fare fuoco all’indirizzo dell’uomo. L’obiettivo dei sicari però è riuscito ad evitare i colpi trovando riparo dietro le auto in sosta e mentre i sicari si sono allontanati a tutta velocità c’è stato un fuggi fuggi generale tra la gente che era in strada a quell’ora. Sulla vicenda indagano i carabinieri.






LEGGI ANCHE

Il Commissario Straordinario visita l’Istituto Comprensivo “Cilea – Mameli” di Caivano

Il giorno precedente, il prefetto Filippo Dispenza, coordinatore della Commissione Straordinaria al Comune di Caivano, ha visitato l'Istituto Comprensivo "Cilea - Mameli" di Caivano,...

Voragine a Napoli: Manfredi e Cosenza puntano il dito sulla mancata manutenzione

"Il sistema fognario non è stato oggetto di manutenzione per moltissimi anni e questi eventi sono anche la conseguenza di questo". Il sindaco di Napoli,...

Quali sono le squadre di Serie A più in forma nell’ultimo mese?

A dominare la classifica generale delle statistiche dell’ultimo mese sono Atalanta e Inter, mentre al terzo posto c’è il Bologna. La Roma entra nella...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE