Aversa. Una donna mentre era sottoposta ai controlli all’ingresso del Nord con sede ad Aversa ha lasciato la borsa, come prevede la procedura, su di un nastro trasportatore per essere visionata al body scan. Al momento del passaggio, i poliziotti penitenziari notano due oggetti alquanto sospetti così decidono di effettuare un ulteriore controllo visivo del contenuto della borsa della donna, rinvenendo due vibratori.La signora, vistosamente in imbarazzo per l’accaduto, è stata tranquillizzata dagli agenti, che hanno proceduto al sequestro dei due oggetti erotici, restituendoli alla legittima proprietaria alla sua uscita. Intanto l’accaduto ha fatto il giro del tribunale, destando non poca curiosità da parte degli utenti, ma dopo poco è ripresa comunque la normale attività giudiziaria.

LEGGI ANCHE  Campania: somministrate 3.091.342 dosi di vaccino

 Gustavo Gentile

ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Mastella: “Per l’alluvione, il Sannio aspetta ancora…”

Notizia precedente

Carcere per il politico casertano diventato molestatore

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..