La decima edizione del World Fest Fest, delle feste di tutto il mondo organizzato dalla Fondazione Casa Delfino si è svolto anche quest’anno nella città piemontese di Cuneo.
Alla selezione finale di 12 documentari sul tema della “”, scelti tra i 150 pervenuti da tutto il mondo, ha partecipato il giovane regista nolano Giuseppe Lettieri con il “La damigella del Re”, medievale che si è svolta a Roccarainola (NA);
Al regista della frazione di Polvica, che già nel 2015 ha ricevuto il Premio Speciale della Giuria per il corto “Presepe Vivente di Visciano”, è stato assegnato un “Premio alla carriera” per la partecipazione a molte edizioni del World Fest Fest, con la motivazione di storico documentarista del ricco folklore del sud.
Infatti Lettieri ha partecipato alle edizioni passate del , che nel corso degli anni ha avuto carattere mondiale, con vari documentari sulle varie feste della Campania, in particolare con i documentari: “Cavalcata dei Re Magi” di Airola (BN), “Presepe Vivente” di Morcone (BN), “Presepe in Chiesa”a Polvica di Nola (NA), “Quintana Storica” di Mellizzano (BN), “ dei Gigli” di Nola, “Palio Del Casale” di Camposano(NA), “ Maria SS.degli Angeli” di Cicciano (NA) e tante altri documentari sulle festività della nostra terra che hanno arricchito di anno in anno l’archivio del , che rappresenta una sorta di biblioteca multimediale delle feste italiane.
Il riconfermarsi di anno in anno a questa manifestazione internazionale, riempie di orgoglio l’artista di casa nostra che, con le sue opere, contribuisce a far conoscere i territori della Campania, in ogni parte del mondo. E non dimentica coloro che gli hanno consentito di realizzare i propri lavori nel corso delle varie edizioni del tra cui l’attore Michele Napolitano e la produzione Fantasia87.



Cronache Tv



Ultimi Video dai TG

Altro Rubriche

Ti potrebbe interessare..