Castellammare, si costituisce a Frosinone l’ex consigliere comunale Massimiliano De Iulio

SULLO STESSO ARGOMENTO

Castellammare. Si è costituito nella giornata di ieri nel carcere di Frosinone, l’ex consigliere comunale di Castellammare, Massimiliano De Iulio. Deve scontare una condanna a tre anni di carcere diventata definitiva il 15 ottobre scorso per estorsione aggravata nei confronti di alcune vittime di usura per conto del boss pentito di Scafati, Romolo Ridosso ma stabiese di origine. Le accuse nei suoi confronti erano emerse nel corso dell’inchiesta contro il clan Loreto-Ridosso di Scafati e nata dalle dichiarazioni dei pentiti. In particolare Alfonso Loreto, figlio dell’ex boss Pasqualino (pure lui pentito da anni) nell’aprile del 2016 aveva raccontato alla Dda:”Ricordo che Luigi Ridosso di Romolo residente in Castellammare ci portò Massimo Di Iulio in quanto doveva re­cuperare dei soldi per un lavoro non eseguito. Tutti noi del gruppo ci interessammo facendo delle pressioni e costui in seguito pagò la somma di 6.000/7.000 euro nelle nostre mani. Risolto il problema, De Iulio si sarebbe voluto “disobbligare” riconoscendo ai Loreto-Ridosso una quo­ta della cifra recuperata. Allorché il De Iulio voleva compensarci con 2.500 euro, noi gli dicemmo che non volevamo i soldi ma che poteva m andarli a Di Martino Luigi per il mantenimento in carcere. Successivamente ho avuto modo di incontrare Luigi Di Martino alla presenza di Fiorentino Di Maio (altro presunto affiliato ai Cesa­rano coinvolto nell’ultima inchiesta ndr) e in quella occasione Di Martino negò di aver mai ricevuto quella somma”. Con la sentenza definitiva Massimiliano De Iulio, ieri ha preferito costituirsi per evitare l’onta dell’arresto e delle manette a casa davanti ai figli. Stessa sorte anche per l’altro stabiese coinvolto nel processo e condannato per gli stessi reati a tre anni di carcere: l’imprenditore Carmine Di Vuolo.


Torna alla Home


Miglioramento dell’organizzazione dei taxi a Piazza Garibaldi a Napoli

Riunione per ottimizzare il servizio taxi Il prefetto di Napoli, Michele Di Bari, ha guidato una riunione al Palazzo di Governo per discutere delle problematiche legate alla logistica dei taxi presso la stazione ferroviaria di Piazza Garibaldi. Presenti l'assessore alla Legalità e Polizia locale del Comune di Napoli, rappresentanti...

In ospedale 3 studenti e 2 insegnanti di Salerno in gita a Montecatini

Tre studenti e due insegnanti, facenti parte di una comitiva in gita scolastica da Salerno e che alloggiavano in un albergo di Montecatini Terme (Pistoia), sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso di Pescia (Pistoia), perché accusavano disturbi gastrointestinali a carattere acuto. E' quanto reso noto dall'Asl Toscana...

Marcianise, incastrato in rulli bobina: muore operaio

Tragedia sul lavoro nel Casertano. Non ce l'ha fatta l'operaio di 53 anni che ha perso la vita in un'azienda nella zona industriale di Marcianise. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, lo scorso 11 aprile la vittima, di Casoria (Napoli), stava effettuando lavori di manutenzione su una ribobbinatrice...

Napoli, evaso dal carcere di Nisida: 19enne preso ai Quartieri Spagnoli

Durante un'operazione della Polizia di Stato, un giovane di 19 anni è stato arrestato per evasione. Gli agenti della Squadra Mobile hanno intercettato il giovane mentre tentava di fuggire su uno scooter. Dopo un breve inseguimento, è stato catturato e si è scoperto che era evaso il 3 aprile scorso...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE