Furto in una azienda agricola del beneventano: arrestato pregiudicato, obbligo di dimora per due complici

SULLO STESSO ARGOMENTO

I carabinieri della stazione di Telese Terme, in ottemperanza ad un ordine di esecuzione di misura cautelare emesso dal Tribunale di Benevento, hanno arrestato un pregiudicato di Piedimonte Matese e sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza due persone, tra cui una donna, entrambe residenti a Puglianello. La misura cautelare scaturisce da un’indagine condotta dalla stazione di Telese Terme dalla fine del mese di luglio scorso a seguito di denuncia di furto sporta da una dipendente di un’azienda di Castelvenere. I tre soggetti, il 31 luglio scorso a bordo di una Fiat Punto condotta dalla donna, avevano raggiunto un punto vendita di una cantina vinicola. In quel luogo, mentre la donna faceva da ‘palo’ all’esterno a bordo dell’autovettura, gli altri due complici all’interno distraevano una commessa e la derubavano impossessandosi del suo portafoglio con carta di credito, relativo pin e 25 euro in contanti. Allontanatasi dal luogo del furto a bordo dell’autovettura, la banda è andata agli sportelli Atm di alcuni istituti di credito della zona dai quali è riuscita ad asportare la somma di 1.200 euro. Grazie alle immediate indagini dei militari della stazione di Telese Terme, che hanno anche acquisito immagini di molteplici sistemi di video sorveglianza, è stato possibile giungere all’identificazione dei tre soggetti e attribuire loro precise responsabilità personali pienamente condivise nell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale Di Benevento.
Dalla visione delle immagini, infatti, erano inequivocabili i cenni d’intesa tra i vari soggetti nel corso del furto, segno di una precisa e consapevole premeditazione nell’attività criminosa alla quale era presente anche il figlio minore della donna per cui è stata informata la competente autorità giudiziaria minorile. Nel corso degli accertamenti, inoltre, è emerso che uno degli uomini era già stato sottoposto a sorveglianza speciale con obbligo di dimora nel comune di Piedimonte Matese, in quanto già gravato da precedenti specifici. Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Benevento a disposizione dell’autorità giudiziaria . Per gli altri due soggetti scatterà l’obbligo di non allontanarsi, senza giustificato motivo, dal comune di Puglianello.


Torna alla Home


Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

“Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE