Mafia: si pente Giovanni Lucchese, nipote del super killer Lucchiseddu

SULLO STESSO ARGOMENTO

– Ha cominciato a collaborare con la giustizia il mafioso palermitano Giovanni Lucchese, 46 anni, nipote di Giuseppe Lucchese, detto Lucchiseddu, feroce killer di Cosa nostra autore di decine di omicidi, cognato del boss mafioso Pietro Tagliavia e figlio di Nino, mafioso condannato all’ergastolo. Lo scrive La Repubblica-Palermo. La moglie del mafioso pentito, Rosalinda Tagliavia, ha rifiutato la protezione non condividendo la scelta del marito. Sia i Tagliavia che i Lucchese sono famiglie dalle salde tradizioni mafiose. Giovanni Lucchese fu arrestato il 19 luglio ’97 in un blitz della polizia e della guardia di finanza dopo l’inchiesta della procura palermitana, che alzo’ il velo sui nuovi organigrammi e affari della potente cosca del quartiere palermitano di Brancaccio.






LEGGI ANCHE

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE