Napoli, maxi rissa tra migranti in via Milano: accoltellato algerino

Napoli. Cittadino extracomunitario accoltellato nel corso di una rissa...

Torre Annunziata, crollo di rampa Nunziante: l’avvocato Cuomo chiede il processo immediato

SULLO STESSO ARGOMENTO

Torre Annunziata. Per il crollo dell’edificio alla Rampa Nunziante avvenuto a luglio dello scorso anno e che causò la morte di otto persone l’avvocato Roberto Cuomo, amministratore di condomi­nio della palazzina crollata, ha chiesto di essere processato con il giudizio immediato. Ieri mattina i legali dell’imputato(gli avvocati Elio D’Aquino e Vincenzo Maiello) hanno depositato la richiesta alla cancelleria del giudice per le udienze preliminari Mariaconcetta Criscuolo. Con la richiesta di giudizio immediato, di fatto, Cuomo, che si ritiene innocente, rinuncia all’udienza preliminare e chiede di esse­ re processato in tempi brevi. Nei prossimi giorni verrà fissata l’udienza. L’avvocato è accusato di omicidio colposo. “La richiesta di voler procede­ re immediatamente al giudizio – chiariscono gli avvocati Elio D’Aquino e Vincenzo Maiello – si colloca proprio nella volontà di definire in tempi ragione­volmente rapidi il contenzioso giudiziario. Non c’è nessuna verità che può dirsi tale che non sia intimamente connes­sa ad un profondo senso di giustizia”. Secondo l’inchiesta coordinata dal procuratore capo Alessando Pennasilico, Cuomo avrebbe “ignorato le segnalazioni dei condomini che avevano riferito le loro preoccupazioni legate ai la­ vori che si stavano svolgendo in quei giorni con l’utilizzo di martelli pneumatici”. Intanto il 2 luglio prossimo è fissata l’udienza preliminare davanti al gup dove compariranno gli altri 14 imputati.

PUBBLICITA

CLICCA QUI PER VEDERE ALTRI VIDEO

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE