napoli



La senatrice del Movimento 5 Stelle, Paola Nugnes, eletta nel collegio uninominale di Bagnoli a Napoli, commenta la decisione del Consiglio di Stato sulla legittimita’ dell’articolo 133 della legge “Sblocca Italia” che ha aperto la strada alla nomina del commissario straordinario per la bonifica di Bagnoli. Secondo il Consiglio di Stato l’articolo 133 e’ legittimo, ma la senatrice della Commissione Ambiente sottolinea: “Che sia legittimo il risanamento ambientale dovuto alle prerogative dello stato di bonifica di un Sito di Interesse Nazionale e’ cosa nota a tutti – ha sottolineato Nugnes – ma ricordiamoci che non potevano essere esclusi gli enti territoriali dalla definizione del progetto di rigenerazione urbana. Ci siamo battuti affinche’ il territorio fosse coinvolto nelle decisioni – ha detto la senatrice Paola Nugnes – ed e’ stato solo grazie alla loro inclusione nel processo che si e’ evitata una sentenza di incostituzionalita’ della legge. Ci siamo battuti con emendamenti e iniziative politiche dentro e fuori al parlamento perche’ le prerogative degli enti territoriali fossero rispettate, ottenendo le successive modifiche al decreto legge”. La senatrice si dice ancora “contraria a questo tipo di impianto legislativo che prevede commissariamenti. Il nuovo governo – ha concluso Nugnes – dovra’ ora impegnarsi molto sulla bonifica radicale di Bagnoli e personalmente seguiro’ molto da vicino la vicenda, mantenendo gli impegni con gli elettori e con le forze sane del territorio”.


Google News

Biologi, convegno a Napoli con i Nobel Capecchi e Gurdon

Notizia precedente

Il Garante: ‘Ci sono 58mila detenuti in più nelle carceri italiane’

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..