per non sussistenza dei fatto l’ex sindaco di , Andrea Donato. Dopo nove anni finalmente la pronuncia della di primo grado. Con l’ex sindaco, assolti anche e con formula piena, l’architetto Antonella Mellini e il segretario generale dell’epoca, Raffaele Maldini. Al momento Andrea Donato ha preferito non rilasciare dichiarazioni, lasciando raccontare all’avvocato Sabato Salvati come siano stati difficili questi lunghi anni: a causa del processo in corso, infatti, Donato ha preferito defilarsi dalla politica attiva. “E’ stata dura sia personalmente che professionalmente. Io ero convinta della legittimità degli atti che avevo prodotto ma, al tempo stesso, non avevo molta fiducia nella giustizia perché non riuscivo a capire perché ero stata gettata in un vero e proprio calderone. Ora è finita, per fortuna, ed è andato tutto bene. Ma ci sono voluti nove anni”, dichiara invece l’architetto Mellini .
La vicenda giudiziaria che coinvolse l’allora primo cittadino e i due funzionari comunali ebbe inizio nel 2009 quando un ingegnere del Comune di evidenziò – a suo parere – delle illegittimità in una serie di pratiche edilizie. L’accusatore raccontò di essere stato trasferito d’ufficio e sottoposto ad un provvedimento disciplinare da parte dell’allora segretario comunale Maldini (su istigazione, secondo le accuse, dell’ex sindaco). Da qui l’apertura di un’inchiesta per abuso d’ufficio per la Antonella Mellini e Raffaele Maldini e abuso d’ufficio e istigazione alla corruzione per Andrea Donato, che portò all’udienza preliminare (febbraio 2013) con il rinvio a giudizio per 13 imputati: il dibattimento doveva iniziare il 29 maggio 2013 ma una serie di rinvii fecero slittare la prima udienza utile al 22 gennaio 2014.



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..