‘Pino E”, al San Paolo di Napoli torna la musica di Daniele

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il San Paolo di Napoli torna a suonare con le note di Pino Daniele, per il tributo live ‘Pino E”. L’evento e’ quello che il 7 giugno, a tre anni e mezzo dalla scomparsa del musicista, riunira’ sul palco dello stadio partenopeo numerosi big della canzone italiana, oltre alle band storiche che hanno accompagnato Daniele durante la sua carriera. Tra i tanti convocati, ci saranno anche De Gregori, Baglioni, Antonacci, Jovanotti, Ramazzotti, Giuliano Sangiorgi, Giorgia, Emma, Nannini e numerosi altri. Il ricavato netto andra’ in beneficenza.
Ci saranno poi testimonianze che vanno oltre la musica, fermo restando che questa sarà “il cuore e il collante” dello spettacolo: in questa ottica ci saranno Alessandro Siani, attore che negli ultimi anni aveva un rapporto molto forte con Pino, Giorgio Panariello, anche lui amico di tante cene, Vincenzo Salemme, Enrico Brignano, Enzo De Caro. Ci sarò anche l’ex calciatore napoletano Ciro Ferrara, anche lui grande amico del musicista scomparso, che ha confermato la partecipazione con un video messaggio: “Hai saputo raccontare Napoli fino in fondo anche con qualche critica, ti dico grazie per la musica e la poesia, ti voglio bene” ha detto. Andrea Bocelli è stato invitato ma ha un impegno a Genova, per quanto riguarda Zucchero, che aveva un rapporto molto forte con Pino Daniele “non sa ancora come, ma sicuramente una testimonianza ci sarà” ha detto Salzano. Nel cast anche Pierfrancesco Favino, Edoardo Edoardo Leo, Beppe Fiorello, Marco D’Amore, Sabrina Impacciatore, Marco Giallini e Renzo Arbore. Per quanto riguarda gli artisti stranieri con cui Pino Daniele ha collaborato nel corso della sua carriera gli organizzatori hanno incassato la disponibilità di Marcus Miller e Al Di Meola, che sta verificando in suoi impegni. Jeff Beck, molto amato da Pino, potrebbe essere inserito più facilmente come musicista, Pat Metheny invece non ci sarà perchè è in tour. Il cast è praticamente chiuso, ma può succedere che ancora ci sia un artista che decida di fare un invito ad un altro. “Per quanto riguarda un eventuale progetto discografico Salzano ha chiarito che “non c’è nulla al momento” e per quanto riguarda i brani “aspettiamo le idee degli artisti, non è una cosa statica ma ci saranno contaminazioni per qualcosa di unico”. Ci sarà una band resident curata da Luca Scarpa di professionisti. Rtl 102.5, Radio Italia, Radio Kiss Kiss, Radio2, Rds, Radio Deejay e Radio Zeta, i più importanti network radiofonici nazionali, saranno eccezionalmente insieme per sostenere l’evento “Pino è”. Al loro fianco anche le principali radio locali: Kiss Kiss Italia, Kiss Kiss Napoli e Radio Marte. “Radio Italia è nata con la musica di Pino Daniele nel 1982, nel 2000 abbiamo cambiato sede e la prima canzone partita da Cologno era sua. Pino era un musicista cantante e scrittore, un artista completo e una bella persona” ha detto Mario Volanti, fondatore di Radio Italia. La partecipazione invece della televisione, con eventualmente la trasmissione del concerto in diretta, per ora non è stata decisa. “Siamo stati contattati da tutti, Rai e Mediaset in testa, al momento non c’è nulla di concluso o deciso, vedremo più avanti” ha detto Salzano. Tutti gli introiti legati alla manifestazione, al netto dei costi, saranno devoluti ai progetti benefici di Pino Daniele Forever Onlus gemellata con Save the Children, e alla Pino Daniele Trust Onlus, gemellata all’associazione Oncologia Pediatrica e Neuroblastoma – Open Onlus, tutti gli artisti partecipano a titolo gratuito. I biglietti costeranno da 30 a 80 euro, finora ne sono stati venduti 20mila ma oggi si parte per davvero con le vendite, la capienza dello stadio dovrebbe essere di 40-45mila spettatori. Intesa Sanpaolo con Sharing Music è main sponsor dell’evento.


Torna alla Home


Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

“Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE