India: stupri su bambine, violentate e poi uccise

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nuovi orribili episodi di violenza nei confronti di bambine in India. Secondo quanto ha riferito oggi la polizia, tre bimbe sono state violentate e uccise nel corso di altrettante cerimonie nuziali nello stato dell’Uttar Pradesh e del Chhattisgarh, allungando la lista delle brutali aggressioni sessuali riportate nell’ultima settimana nel Paese. La violenza nell’Uttar Pradesh si è svolta nel distretto di Etah giovedì notte, solo tre giorni dopo che un’altra bambina di 7 anni era stata aggredita sessualmente e uccisa a circa 50 km di distanza, anche lei mentre partecipava a un matrimonio. A compiere il crimine sarebbe stato uno dei cuochi della festa, il 25enne Pintu Kumar, che, dopo aver attirato l’attenzione della bambina di 9 anni, l’ha portata via dalla festa per aggredirla sessualmente e poi strangolarla. Il corpo della piccola è stato ritrovato il giorno dopo e l’imputato è stato arrestato e accusato di omicidio, stupro e occultamento di cadavere ai sensi della legge sulla protezione dei minori dalla violenza sessuale, ha affermato il capo della polizia locale Ajay Bhadauria. (Nuovi orribili episodi di violenza nei confronti di bambine in India. Secondo quanto ha riferito oggi la polizia, tre bimbe sono state violentate e uccise nel corso di altrettante cerimonie nuziali nello stato dell’Uttar Pradesh e del Chhattisgarh, allungando la lista delle brutali aggressioni sessuali riportate nell’ultima settimana nel Paese. La violenza nell’Uttar Pradesh si è svolta nel distretto di Etah giovedì notte, solo tre giorni dopo che un’altra bambina di 7 anni era stata aggredita sessualmente e uccisa a circa 50 km di distanza, anche lei mentre partecipava a un matrimonio. A compiere il crimine sarebbe stato uno dei cuochi della festa, il 25enne Pintu Kumar, che, dopo aver attirato l’attenzione della bambina di 9 anni, l’ha portata via dalla festa per aggredirla sessualmente e poi strangolarla. Il corpo della piccola è stato ritrovato il giorno dopo e l’imputato è stato arrestato e accusato di omicidio, stupro e occultamento di cadavere ai sensi della legge sulla protezione dei minori dalla violenza sessuale, ha affermato il capo della polizia locale Ajay Bhadauria. 






LEGGI ANCHE

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE