Un funzionario della Prefettura di Napoli a capo di una associazione a delinquere che riusciva a far avere documenti a chi non poteva ottenerli, come pregiudicati e irregolari. A darne notizia sono organi di stampa. Grazie ad alcuni mediatori i ‘clienti’ potevano entrare in contatto con il funzionario e i suoi complici che in cambio di denaro fornivano patenti di guida, patenti nautiche e permessi di soggiorno anche a immigrati irregolari e a chi ne face richiesta, anche se gli erano stati sottratti dopo gravi infrazioni. L’inchiesta che ha fatto luce sulla vicenda prende spunto dalle indagini sui numerosissimi casi di assenteismo nell’ospedale Loreto Mare della citta’ che, tra l’altro, ha anche fornito i presupposti per indagare sui presunti esami truccati nella facolta’ di Medicina nell’universita’ Federico II. La Procura ha anche disposto perquisizioni, eseguite dai carabinieri del Nas, negli uffici della prefettura, di un poliziotto anch’egli indagato e della motorizzazione civile.


Freschi di Stampa: le prime pagine nazionali

Notizia Precedente

Gragnano, accoltellò il controllore del Sita: processo immediato per Donnarumma

Prossima Notizia


Scrivi la tua opinione



Ti potrebbe interessare..