Il servizio tv de Le Iene su Fratel Biagio, il nuovo ‘San Francesco’ ha commosso l’Italia

SULLO STESSO ARGOMENTO

La trasmissione Le Iene di Italia Uno ha dedicato un ampio servizio al fondatore della Missione Speranza e Carità di Palerno, che ha rinunciato a una vita “normale” per dedicarsi ai più bisognosi. Si chiama Biagio Conte, figlio di imprenditori palermitani che da 30 anni ha abbandonato la sua famiglia per dedicarsi ai poveri. Oggi lo chiamano ‘Fratel Biagio’ ma lui è un laico non è un sacerdote. Per molti anzi è il San Francesco del nuovo millennio Una scelta compiuta da ragazzo, quando andò via da casa. I genitori, imprenditori benestanti, denunciarono la sua scomparsa alla trasmissione di “Chi l’ha Visto?” per poi scoprire che si era allontanato volontariamente per iniziare a condurre una vita semplice e per gli altri.Con la barba lunga, un vecchio saio e un bastone ha percorso km e strade interiori prima di dedicare del tutto la sua vita ai poveri. La sua protesta ha attirato l’attenzione di politici ma anche di gente comune che a Palermo lo considera un sant’uomo. Ultima protesta quella dei mesi scorsi quando, per sollecitare l’attenzione di istituzioni e cittadini nei confronti dei clochard, ha deciso di dormire sotto i portici delle Poste in via Roma e di iniziare lo sciopero della fame. Biagio Conte nei giorni scorsi ha rischiato di morire dopo giorni di digiuno per portare avanti la sua protesta. Ha avuto la solidarietà di migliaia di persone. Una ragazzina ha voluto festeggiare il suo 15esimo compleanno con lui. Una suora gravemente ammalata ha voluto abbracciarlo. Perfino la comunità musulmana e l’Iman di Palermo porta la sua solidarietà. E’ arrivato anche il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando che ha promesso di intervenire. Anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella gli ha fatto recapitare una lettera personale con la quale ha preso impegno per aiutare i poveri di Palermo. E cos’ Fratel Biagio dopo 9 giorni di digiuno ha terminato la sua protesta.
clicca qui per guardare il video






LEGGI ANCHE

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE