Sbloccati i fondi per il reparto di rianimazione di Sorrento

SULLO STESSO ARGOMENTO

“La ristrutturazione del reparto di Rianimazione dell’Ospedale di Sorrento e la realizzazione di quello di Emodinamica al San Leonardo di Castellammare di Stabia possono finalmente diventare realtà concreta”. È quanto si legge in una nota del Consigliere Regionale Alfonso Longobardi, Vicepresidente della Commissione Bilancio della Regione Campania. “Dopo la mia interrogazione consiliare (discussa nell’aula del Consiglio Regionale della Campania lo scorso 2 ottobre 2017) sono ripartite tutte le procedure amministrative necessarie a sbloccare l’impasse che si era determinata da anni sull’ospedale di Sorrento, dove come è noto vi è assoluta necessità di completare il reparto di rianimazione. E’ molto probabile che su entrambi gli ospedali (Sorrento e Castellammare di Stabia) i Cittadini ed i pazienti vedranno partire i lavori entro l’estate. Le risorse economiche pubbliche che verranno investite ed impiegate sono: 725mila euro circa per l’ospedale di Sorrento, 1 milione e 500mila euro per Castellammare di Stabia – prosegue – . Proprio oggi, presso gli uffici dell’edilizia sanitaria della Regione Campania, ho verificato lo sblocco dei fondi economici e delle procedure necessarie a far partire due opere pubbliche ospedaliere attese da anni ed anni. Il crono-programma degli interventi è infatti chiaro e preciso: l’Asl Napoli 3 Sud, grazie all’impulso del Direttore Generale, la Dottoressa Antonietta Costantini che ringrazio, ha avviato la progettazione esecutiva su entrambi gli interventi. E’ prevedibile, quindi, che questa fase si chiuda per fine marzo così da poter consentire l’indizione della gara d’appalto delle due opere pubbliche di edilizia ospedaliera. Indetta la gara d’appalto e affidate le opere si potrà procedere con i lavori che inizieranno per la stagione estiva. Grazie alla Nostra “Amministrazione del Fare” ed al fianco del Presidente Vincenzo De Luca nelle prossime settimane sarà siglato il nuovo Accordo di Programma sull’edilizia ospedaliera (utilizzo fondi ex art. 20): l’intesa sarà sottoscritta tra la Regione Campania ed il Ministero della Salute. Gli interventi di edilizia ospedaliera ammonteranno, su tutto il territorio regionale, a circa 180 milioni di euro. Un piano di investimenti massiccio che consentirà di ristrutturare, ammodernare, realizzare nuovi reparti in tutti gli ospedali. Per quanto attiene ai nosocomi ricadenti nel territorio di competenza dell’Asl Napoli 3 Sud (Sorrento/Vico Equense, Castellammare di Stabia, Nola, Torre del Greco, Boscotrecase, ecc.) gli interventi ammontano a 18 milioni di euro. Una cifra importantissima per rendere tutti i plessi ospedalieri più moderni e più sicuri. Dopo la mia recente interrogazione consiliare (discussa nell’aula del Consiglio Regionale della Campania lo scorso 2 ottobre 2017) sono ripartite tutte le procedure amministrative necessarie a sbloccare l’impasse che si era determinato da anni sull’ospedale di Sorrento, dove come è noto vi è assoluta necessità di completare il reparto di rianimazione. Quello tra Regione Campania e Ministero della Salute è un Accordo di Programma storico, l’ultimo piano di interventi risale al lontano 2000. Ancora una volta dimostriamo concretezza, incisività e capacità di governo e di investimento. Stiamo cambiando il mondo delle Istituzioni in maniera pratica, concreta e determinata: la Politica deve sempre di più mantenere gli impegni presi, è finito il tempo delle promesse vane e stiamo dimostrando in prima linea che la parola data ai Cittadini è sacra e giorno dopo giorno”, conclude.






LEGGI ANCHE

Vietato ascoltare Radio Radicale al 41bis: denuncia di un detenuto

Si parla molto delle normative penitenziarie europee che tutti i paesi devono rispettare. Onestamente, l'Italia dovrebbe fare lo stesso. Potrei elencare un numero infinito di violazioni di queste regole europee relativamente alla detenzione, ma mi trovo in regime di 41 bis e a nessuno sembra importare. Un detenuto incarcerato con il restringente regime 41bis lamenta nella missiva inviata a Roberto Giachetti, deputato di Italia Viva, la sua impossibilità di iscriversi all'associazione Nessuno tocchi Caino, nonché...

A Palazzo Donn’Anna presentazione del libro L’INTANGIBILE NELL’ARCHITETTURA di Bossi e Cerere

Il significato di edificare architettonicamente: un'analisi sulla qualità dello spazio costruito Un interessante evento si terrà giovedì 7 marzo alle ore 17.30 a Palazzo Donn’Anna, durante il quale la Fondazione Ezio De Felice presenterà il libro “L'intangibile nell'architettura - La vocazione oikologica e il carattere cosmotopico dell'interno architettonico” di Agostino Bossi e Paolo Cecere, edito da CLEAN edizioni. I relatori, tra cui Michelangelo Russo, Imma Forino, Pierluigi Salvadeo, Ludovico Fusco e Leonardo Di Mauro, discuteranno...

Circumvesuviana, arrivano i vigilantes e oggi riunione in Prefettura sulla sicurezza

L'EAV ha mantenuto la promessa di inviare vigilantes al passaggio a livello di via Crapolla, a Pompei,  teatro di quattro raid vandalici in meno di un mese. Il Prefetto di Napoli ha convocato per oggi alle 12,30 un comitato per l'ordine pubblico per la sicurezza in Circumvesuviana. "Sono atti gravissimi, fenomeni che preoccupano, per l'incolumità e la sicurezza dei passeggeri", ha spiegato il prefetto Di Bari. Le indagini della Procura di Torre Annunziata procedono speditamente.Si ipotizza...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE