Napoli, aggressione del minorenne al Policlinico: due denunciati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Baby gang: due minori denunciati dalla polizia per l’aggressione al minorenne alla stazione della metro del Policlinico. Insulti e pugni in faccia a coetaneo a cui ruppero il naso.La Polizia di Stato di Napoli ha individuato e denunciato due minori che la sera di domenica scorsa, nei pressi della stazione Policlinico della metropolitana, senza motivo, hanno insultato, aggredito preso a pugni e rotto il naso a un loro coetaneo, Ciro, che insieme ad altri compagni stava tornando a casa dopo una partita di calcetto. Il sedicenne vittima dell’aggressione, scattata intorno alle 21,30, riferi’ alle forze dell’ordine di essere stato avvicinato da un gruppo di ragazzi, di eta’ compresa tra i 16 e i 18 anni, che non conosceva, i quali, dopo averlo insultato, lo hanno colpito al volto con un pugno rompendogli il naso.
Novità in arrivo anche per il caso dell’accoltellamento del giovane Arturo avvenuto la sera del 18 dicembre in via Foria a Napoli. La Procura dei minori ha infatti notificato un invito a comparire nei confronti di un terzo minore, anche in questo caso ritenuto legato alla cerchia di amici di F.C (il ragazzino del rione Sanità detto ‘o nano in carcere da circa un mese). È indagato per concorso in tentato omicidio e sarà interrogato nelle prossime ore, nel tentativo di chiarire alcuni punti rimasti oscuri rispetto all’aggressione dello scorso 18 dicembre. Al momento sono tre indagati, quindi gli indagati di quella brutale aggressione, di cui uno in cella in un istituto minorile; uno a piede libero (il aspirante artigiano della bottega di pastori di Ferrigno, scagionato proprio da quest’ultimo) e un terzo soggetto sotto accusa: avrebbe fatto parte dello stesso gruppetto e probabilmente – secondo le ipotesi della Procura – era uno di quei ragazzini immortalati in un video ricavato dalle telecamere di alcuni negozi in via Foria.
La svolta nelle indagini è arrivato grazie al certosino lavoro degli  uomini della squadra mobile di Napoli che hanno studiato i profili facebook di tutti gli amici del “nano”. La pRocura per i minori ipotizza anche l’accusa di tentata rapina del cellulare di Arturo “al fine di sottrargli dei beni di dosso così da trarne ingiusto profitto”. Spulciando tra i profili facebook di questi ragazzi tra le varie foto pubblicate figura infatti quella di Ciro Esposito detto ‘o spagnuolo, il figlio del defunto boss Pietro, ammazzato al rione Sanità nel gennaio 2015 e che diede inizio alla faida tra i Lo Russo e i “Barbudos”. Ci sono anche due scatti  dedicati a Genny Cesarano, vittima innocente di quella faida.


Torna alla Home


Prosegue lo sciopero della fame di Gianni Fabbris, Adriano Noviello e Sebastiano Lombardo, allevatori di bufale che da quattro giorni protestano davanti al Ministero della Salute a Roma. Oggi, 50 pacchi di mozzarelle di bufala, donate da quattro caseifici artigianali casertani, sono stati inviati a rappresentanti di Governo, Parlamento e...
Joao Cancelo, difensore del Barcellona, ha denunciato una serie di insulti e minacce ricevute dopo l'errore che ha contribuito alla sconfitta contro il PSG e all'eliminazione ai quarti di finale di Champions League. L'episodio si è verificato quando il portoghese ha commesso un fallo da rigore su Dembele, permettendo...
Il Terebinto Edizioni è lieto di annunciare l'undicesima puntata del Caffè Letterario. Riscontri d'Autore, la rassegna avellinese che si è affermata tra i più prestigiosi incontri culturali della provincia irpina, offre uno spazio di dialogo e confronto tra autori e appassionati di letteratura, storia e filosofia. Il prossimo appuntamento si terrà...
La Commissione parlamentare Antimafia ha richiesto alla Procura di Avellino, guidata da Domenico Airoma, gli atti dell'inchiesta che ha portato all'arresto del sindaco dimissionario Gianluca Festa, dell'ex dirigente comunale Filomena Smiraglia e dell'architetto Fabio Guerriero. Festa è accusato di una serie di gravi reati, tra cui corruzione, concorsi truccati, irregolarità...

IN PRIMO PIANO