Tullio Vellucci Longo, giovane avvocato casertano, è morto dopo quasi tre anni di coma all’età di 32 anni. L’uomo era sposato con una farmacista del posto e nel marzo del 2015 rimase ferito, in circostanze misteriose, da un colpo di arma da fuoco. Dopo una lunga permanenza in ospedale è spirato, probabilmente anche per le complicanze dovute a un tumore di cui era affetto già al tempo dell’ episodio. Il corpo fu trovato da proprio dai familiari a poche settimane dal proprio matrimonio. Secondo delle indiscrezioni pare che si tratti di un tentato suicidio e pare che il professionista abbia anche lasciato un messaggio di addio, spiegando ai congiunti le ragioni del gesto che avrebbe compiuto a breve. Però il proiettile sparato da una pistola legalmente detenuta da un familiare non riuscì a strapparlo alla vita. I genitori, moglie e familiari non hanno mai perso la speranza di rivederlo ma dal coma in cui è precipitato il giovane non si è più svegliato. Quest’oggi saranno celebrati i funerali a Sessa Aurunca.

Contenuti Sponsorizzati