Koulibaly: “Napoli mi ha dato tutto resterei a vita, la Juve è avvisata lo scudetto deve essere nostro”

Napoli.”Un contratto a vita col Napoli? Se il contratto fosse buono, per la mia famiglia e per i tifosi non avrei problemi a firmare con gli azzurri e a restare per sempre. Questo è uno dei momenti migliori della mia carriera, sto lavorando intensamente e finalmente sto capitalizzando gli sforzi e i sacrifici fatti, ma […]

google news

Napoli.”Un contratto a vita col Napoli? Se il contratto fosse buono, per la mia famiglia e per i tifosi non avrei problemi a firmare con gli azzurri e a restare per sempre. Questo è uno dei momenti migliori della mia carriera, sto lavorando intensamente e finalmente sto capitalizzando gli sforzi e i sacrifici fatti, ma di certo non mi fermerò qui”. Così il difensore del Napoli Kalidou Koulibaly nell’intervista odierna rilasciata al Corriere dello Sport. “A Napoli sto benissimo, città e squadra mi danno tutto e io voglio restituire qualcosa ai napoletani: voglio dare loro lo scudetto. Alla Juventus è bene che si convincano perché quest’anno noi vogliamo arrivare fino in fondo. Faremo di tutto per lasciarli dietro, anche se Roma e Inter non sono ancora fuori dal discorso scudetto. Meritiamo il primato in classifica, stiamo dimostrando che si può vincere anche giocando un calcio spettacolare. Il mio intento? Mettere fine all’egemonia bianconera in Serie A”.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Un posto al sole anticipazioni, 27 settembre 2022: rottura tra Eugenio e Viola?

Tutto quello che c'è da sapere sull'episodio che andrà in onda questa sera

A Napoli bimba di 10 mesi intossicata dalla cannabis: è grave

La piccola proveniente da Pomigliano d'arco è ricoverata al Santobono. Aperta un'indagine

Due giovani accoltellati alla Circumvesuviana di Trecase

La polizia è sulle tracce di un giovane migrante che dovrebbe averli aggrediti. La lite per futili motivi

Prof ucciso, l’assassino incastrato dalle tracce di sangue sui vestiti

Il prof ucciso nella scuola di Melito, Marcello Toscano, con molta probabilità si è anche difeso. Forse motivi economici dietro l'aggressione

IN PRIMO PIANO

Pubblicita