Camorra: latitante sorpreso sotto casa nel Napoletano

SULLO STESSO ARGOMENTO

Camorra, catturato latitante ritenuto affiliato ai Casalesi. I carabinieri hanno arrestato Nicola Vallefuoco, 31 anni, di Brusciano, in provincia di Napoli, ritenuto contiguo al clan dei “Casalesi”. L’uomo e’ stato raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Bologna, in seguito alla condanna a 4 anni e 2 mesi per rapine commesse a Rimini nel 2004 e nel 2007. Vallefuoco si era reso irreperibile dal 2 gennaio ma e’ stato rintracciato mentre stava rientrando in casa, verosimilmente per una visita “toccata e fuga” ai familiari. Ma anche per prendere indumenti puliti, soldi e cibo che gli sarebbe servito durante la latitanza.  Dopo le formalita’ e’ stato accompagnato in carcere.






LEGGI ANCHE

Bimbo di 5 anni picchiato e frustato con cavi elettrici

Catania - Dopo la segnalazione della preside della scuola frequentata dal bambino, la polizia ha avviato un'inchiesta che ha portato all'arresto della madre 28enne...

Al Teatro Acacia in scena ‘Shakespeare is back’ di e con Luca Varone

Shakespeare is back, spettacolo in lingua inglese, scritto e diretto da Luca Varone sta per tornare sul palcoscenico del Teatro Acacia di Napoli per...

Sparatoria Milano: ai domiciliari il trapper Shiva

Decisione del gip, indagato anche per rissa a San Benedetto

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE