Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Forcella

Banda di rapinatori dei Decumani bloccata dalla polizia

Pubblicato

in



Banda di rapinatori dei bloccata dalla polizia. I stato di fermo due giovanissimi. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Decumani hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria S.S., di 22 anni, e A.F., di 28 anni, gravemente indiziati del reato di rapina aggravata in concorso. Ieri pomeriggio in via San Biagio dei Librai, poco prima delle 18, due giovani si erano avvicinati ad un gambiano di 23 anni il quale parlava al telefono con un vecchio modello di iphone. Dopo avergli chiesto un’informazione i due lo hanno poi trascinato in un vicoletto adiacente – Vico Paparelle – cominciando a prenderlo a calci e pugni fino a che non si sono impossessati del suo cellulare. Ai due giovani si è poi aggiunto un terzo complice, con abiti da pizzaiolo, il quale ha partecipato all’aggressione dell’extracomunitario. Dopo essersi impossessati del cellulare i tre hanno fatto perdere le proprie tracce ma la vittima riusciva, tuttavia e nonostante una vistosa ferita alla testa, a prendere il borsello di uno di loro – A.F. – contenente documenti personali. Sono così partite le indagini dei poliziotti che hanno individuato e rintracciato dapprima, in via Tribunali, il pizzaiolo, che ha provato la fuga dal suo posto di lavoro dove si trovava in quel momento. Quindi poco dopo in vico Maiorani è stato rintracciato e bloccato il 28enne. Anch’egli ha tentato inutilmente di fuggire. I due giovani sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria e proseguono le ricerche del terzo complice componente della banda.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, murale per Luigi Caiafa a via dei Tribunali

Pubblicato

in

murale luigi caiafa

Murale per Luigi Caiafa a via dei Tribunali, Borrelli (Europa Verde): “Un murale dedicato ad un rapinatore è uno schiaffo alla città, venga cancellato immediatamente”

 

“Ci hanno segnalato alcuni cittadini del quartiere che cn questi giorni in un vicolo di Via dei Tribunali è stato realizzato un murale dedicato a Luigi Caiafa, il rapinatore 17enne ucciso durante un conflitto a fuoco con la Polizia, un vero è proprio schiaffo sul viso a tutti i cittadini per bene di Napoli. Un omaggio davvero di cattivo gusto in una città che sta vivendo una recrudescenza di violenza a partire dalle sue viscere. I vicoli di Napoli stanno tornando a macchiarsi di sangue così come la sua provincia e questo murale rappresenta un inneggiare alla violenza, chiunque passerà lì penserà a Luigi come un martire e non come un ragazzo che ha scelto il proprio destino anche a causa del sistema sociale e familiare in cui è cresciuto e che gli ha indirizzato sulla strada sbagliata”. Queste le parole di Francesco Emilio Borrelli, Consigliere Regionale di Europa Verde.

 

“Chiedo pertanto – prosegue il Consigliere – che questo murale venga rimosso al più presto. Non possiamo piegarci all’arroganza dei criminali che cercano di imporci la loro morale, corrotta e distorta, con violenza e sprezzo della legalità. Cancellare questo ritratto è semplicemente un segno di civiltà e giustizia”.

Continua a leggere

Le Notizie più lette