Afragola, vanta 30mila euro di credito e invia emissari armati: 3 arresti

SULLO STESSO ARGOMENTO

Afragola, vanta 30mila euro di credito e invia emissari armati: 3 arresti. Per riscuotere un credito di 30mila euro, una rappresentante di prodotti dolciari non ha esitato a inviare “emissari” armati di pistola e coltelli. E’ accaduto ad Afragola, in provincia di Napoli, dove i carabinieri hanno denunciato la donna e arrestato due uomini. In manette sono finiti Vincenzo Afiero, un 34enne di Cardito già noto alle forze dell’ordine, e Giacomo Vitale, 23 anni, di Orta di Atella, incensurato. Denunciata in stato di libertà E. R., una 31enne di Bacoli, incensurata, rappresentante di prodotti dolciari.I tre sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di esercizio arbitrario delle proprie ragioni e di detenzione e porto illegale di arma da fuoco clandestina. I militari dell’Arma hanno accertato che la sera del 15 gennaio, i due uomini si erano presentati presso il negozio di frutta e verdura di un 32enne di Afragola e l’avevano minacciato di morte se non avesse proceduto a pagare una partita di prodotti dolciari del valore di 30mila euro ordinata in occasione delle recenti festività alla 31enne e non ancora pagata. I due sono poi tornati alla carica per ritirare parte della merce invenduta e un acconto sulla somma dovuta, ma sul posto sono stati bloccati dai carabinieri. Sull’auto di uno degli arrestati sono stati rinvenuti e sequestrati una pistola calibro 22 modificata con due cartucce, cinque coltelli di varie dimensioni e altri oggetti utili ad offendere.



Torna alla Home

telegram

LIVE NEWS

Denunciato un 50enne per detenzione di materiale esplosivo a Orta di Atella

Un uomo di 50 anni di Orta di Atella è stato deferito in stato di libertà dai carabinieri della sezione operativa della Compagnia di Marcianise per detenzione illegale di materiale esplosivo e omessa denuncia di materie esplodenti. Il fatto è avvenuto il 23 aprile, quando all'interno di una fabbrica di...

Investì 22enne e lo rese invalido, fermato il figlio del boss

Un giovane di 26 anni, Raffaele Mundo, è stato fermato dai carabinieri ad Orta di Atella  con l'accusa di tentato omicidio per aver investito con la propria auto un 22enne, rendendolo invalido a vita. Mundo, con precedenti per spaccio e altri reati, è stato coinvolto anche in un precedente tentato...

CRONACA NAPOLI