Seguici sui Social

Musica

Napoli, la chitarra di Pino Daniele all’asta per beneficenza per i bambini del Santobono

PUBBLICITA

Pubblicato

il


La chitarra Paradis Blu’ di Pino Daniele, scomparso il 4 gennaio di 3 anni fa, e’ protagonista di un’asta su Catawiki iniziata oggi i cui proventi saranno utilizzati per sostenere l’Ospedale pediatrico napoletano Santobono. In particolare l’asta benefica servira’ a finanziare il progetto “Sogni D’Oro”, che dona arredi per le camere di degenza dei piccoli pazienti.
La preziosa 6 corde, che porta sul suo body la firma di Pino, e’ stata compagna del cantautore in alcuni memorabili concerti: da quello di apertura dell’album “Non calpestare i fiori nel deserto”, fino a quelli di Sanremo e del Festivalbar. La Paradis Blu’, insieme ad altre tre importanti chitarre (una Framework appartenuta a Pino Daniele e altri due esemplari realizzati dal liutaio napoletano Gianni Battelli e dallo svizzero Rulf Spuler) sono da inizio novembre esposte nel salone centrale delle partenze dell’Aeroporto Internazionale di Napoli. Li’ resteranno sino al 4 gennaio 2018, data in cui ricorre l’anniversario della morte del cantautore, a simboleggiare l’affetto che la citta’ di Napoli ancora prova per lei. Affetto da sempre ricambiato da Pino Daniele, che amava Napoli in maniera viscerale.



Continua a leggere
Pubblicità

Musica

‘Plague’, il secondo singolo i Damiano Davide con Lino Cannavacciuolo

Il singolo anticipa la pubblicazione del suo primo album, atteso per il 29 gennaio 2021, per il roster New Generation di Apogeo Records.

Pubblicato

il

Dal 15 gennaio è disponibile sulle migliori piattaforme di streaming, Plague, il secondo singolo di Damiano Davide che si pregia del suadente violino di Lino Cannavacciuolo.

Il singolo anticipa la pubblicazione del suo primo album, atteso per il 29 gennaio 2021, per il roster New Generation di Apogeo Records.

http://lnkfi.re/Plague

“Plague è un contagio musicale, l’evocazione di una pestilenza che nasce e trae la sua forza da un’unica, singola, nota ribattuta. Si diffonde nell’aria gelida e sottile dell’inverno e non lascia altra scelta che fuggire.

Un pianoforte, un violoncello, un contrabbasso e il violino gitano e suadente di Lino Cannavacciuolo lottano senza tregua contro un male invisibile e impossibile da fermare. Nel ritmo serrante di una rincorsa violenta verso l’immunità, l’unica occasione di salvezza è data da una lunghissima frase del violino capace di fermare il tempo attraverso la memoria di un ricordo lontano”.

Lino Cannavacciuolo

Compositore, pianista e direttore d’orchestra, Damiano Davide ha alle spalle una vita musicale ricca di esperienze. Professionista del teatro musicale e dell’opera lirica, ha coltivato l’interesse anche per la musica tradizionale, il melodramma, il folk anglosassone, il minimalismo e la musica da film. Da menzionare sono le collaborazioni con i Viamedina (musica popolare, world) e La Terza Classe (folk, bluegrass). Recentemente ha intrapreso un’intensa collaborazione con il violinista e compositore Lino Cannavacciuolo.

LEGGI ANCHE  Napoli, controlli a tappeto dei Carabinieri: 2 arresti e 4 denunce a Fuorigrotta

Leggi anche: https://www.cronachedellacampania.it/2021/01/maradona-a-napoli-via-alla-raccolta-fondi-per-realizzare-opera-darte/

Crediti singolo:

Pianoforte : Damiano Davide
Violino: Lino Cannavacciuolo
Violoncello: Davide Maria Viola
Contrabbasso: Rolando Maraviglia
Prodotto da Damiano Davide e Marco Balestrieri

Mixato da Damiano Davide
Masterizzato da Filippo Passamonti al VDSS Recording Studio

Continua a leggere

Le Notizie più lette