Arrestato per una rapina a un’anziana la sera della vigilia: 30enne muore nel carcere di Ariano Irpino il giorno di Natale

Era stato arrestato insieme con due complici, tra cui una donna, il giorno della vigilia di Natale. Ma ieri il 30enne è morto nel carcere di Ariano Irpino dove era stato rinchiuso. Il magistrato di turno ha disposto l’autopsia sul corpo per accertare le cause dell’improvvisa morte del 30enne della provincia di Avellino.
La vittima era stata arrestata dai carabinieri della stazione di Avellino e del Nucleo operativo e radiomobile insieme ai complici responsabili di sequestro di persona e rapina. I tre indagati con precedenti di polizia, sono ritenuti i presunti autori della rapina perpetrata la sera del 23 dicembre ai danni di una 70enne di Monteforte Irpino che, nei pressi della sua abitazione, era stata bloccata e portata via con la sua autovettura guidata da uno dei malviventi.
A bordo del veicolo sarebbe stata inoltre minacciata e picchiata dai tre che vanamente hanno preteso di farsi indicare dove custodisse i soldi. Quindi, giunti in una località periferica del capoluogo irpino, l’avevano scaraventata fuori dall’auto. ​I carabinieri erano intervenuti a seguito di una segnalazione al 112 soccorrendo la donna che, per le contusioni riportate a seguito dell’aggressione, era stata trasportata all’ospedale Moscati e giudicata guaribile in circa 10 giorni.
Attraverso l’acquisizione di informazioni e l’analisi delle immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza della zona, i Carabinieri hanno trovato l’auto abbandonata dopo un violento schianto contro un muretto, e sono riusciti a identificare i tre autori della rapina.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati