Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Monti Lattari

Stupro Pimonte, parte la raccolta firme per chiedere dimissioni del sindaco

Pubblicato

in



In occasione della giornata dedicata alla lotta alla violenza sulle donne il sindaco di Pimonte, Michele Palummo, che definì lo stupro di gruppo ai danni di una ragazzina di 15 anni una “bambinata”, suscitando non poche polemiche, ha deciso di dedicare tre giorni di eventi, convegni e mostre, al tema del sopruso degli uomini sulle donne. Nessun riferimento, però, viene fatto alla ragazza costretta a lasciare il paese perchè vittima una seconda volta quando i coetani furono scarcerati dopo solo un anno dal fatto e se li ritrovò liberi di girare in strada tra l’omertà dei paesani e le dichiarazioni imbarazzanti del sindaco. L’associazione Maison Antigone in occasione dell’evento #Inquantodonna alla Camera dei Deputati, ha consegnato alla Presidente della Camera Laura Boldrini 46.000 mila firme raccolte per chiedere le dimissioni del Sindaco di Pimonte e si è impegnata a sostenere questa battaglia e a pubblicare un comunicato stampa in favore di questa petizione. Lo stupro non è una bambinata. “Ci ha lasciato sgomente un anno fa conoscere la storia della ragazzina di 15 anni di Pimonte stuprata ripetutamente da 12 suoi coetanei, minacciata, dileggiata e ricattata dai video registrati durante gli stupri. E ci ha lasciato nuovamente sgomente l’aver appreso che un anno dopo il verificarsi di questi crimini orrendi, il sindaco durante un intervista sostenesse che lo stupro commesso fosse stata solo una bambinata e che la vicenda fosse da archiviare come storia passata. – Dichiara Michela Nacca Presidente dell’Associazione – Vogliamo dare voce alle 46.000 firme raccolte e consegnate alla Presidente Boldrini per chiedere ancora una volta le dimissioni del Sindaco di Pimonte, 46.000 persone sono con noi in questa battaglia e credono che una dichiarazione simile non possa essere sostenibile

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Pimonte, negativi i tamponi famiglia del vicesindaco Somma

Pubblicato

in

Pimonte, negativi tamponi famiglia vicesindaco Somma: “Superati giorni difficili grazie all’affetto di chi ci è stato vicino”.

Pimonte – Sono risultati negativi i tamponi effettuati alla famiglia del vicesindaco, Gennaro Somma, dopo che il figlio era risultato positivo al Covid-19. “Un sospiro di sollievo per la mia famiglia e per tutti i cittadini di Pimonte – ha affermato il vicesindaco – Dal momento in cui ho appreso la positività di mio figlio il mio pensiero è andato subito ai miei cari e alla mia comunità, che ogni giorno ho l’orgoglio di rappresentare. In questo momento mio figlio risulta asintomatico ed è in isolamento. Sono stati, e saranno, giorni difficili, ci tengo però a ringraziare le tante persone che ci sono state vicino, dimostrandoci un affetto sentito”.

“Adesso Pimonte non deve abbassare la guardia – prosegue Somma – A nome dell’Amministrazione auguriamo una pronta guarigione a tutte e tre le persone attualmente positive, in attesa del risultato dei restanti tamponi, così da scongiurare definitivamente il rischio di un focolaio”.

L’amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Michele Palummo, ci tiene a sottolineare che “La situazione è sotto controllo e costantemente monitorata dall’Asl, che sta operando al meglio per scongiurare qualsiasi rischio. I cittadini, in una fase delicata per la nostra comunità, sono chiamati a fare la loro parte, rispettando rigorosamente tutte le norme e le delibere anti-covid”.

Continua a leggere



Monti Lattari

Pimonte, lavori fibra e Wifi al traguardo. L’amministrazione: “Risultato storico, ma non è punto d’arrivo, guardiamo al futuro”

Pubblicato

in

Sono in via di completamento i lavori avviati nei mesi scorsi per il completamento della rete della fibra ottica e per il progetto Wifi Italia, due iniziative che porteranno in città un’innovazione tecnologica importante. Una svolta fondamentale per la valorizzazione del territorio in ottica futura, ottenuta con caparbietà.

“Abbiamo superato tanti ostacoli in questi anni, ma finalmente stiamo per raggiungere un risultato storico”, hanno sottolineato i membri dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Michele Palummo. “Abbiamo spinto molto per raggiungere l’obiettivo – aggiungono – ma questo non deve essere un punto d’arrivo, ma solo di partenza. La rete della fibra ottica è stata quasi completata e permetterà, ai cittadini, di avere una connessione internet più rapida ed efficiente. Sarà offerto un nuovo servizio di connettività a banda larga per il Municipio, per le sedi scolastiche, per il museo multimediale, per il centro di raccolta, per la sede della protezione civile e per l’immobile comunale ex Asl.

Grazie al progetto Wifi Italia, invece, riusciremo ad installare 6 hotspot: 2 in piazza Roma, uno nella sede centrale dell’istituto “Paride del pozzo”, due nelle altre due sedi Tralia e Franche e uno nel palazzetto delle associazioni. Questo permetterà l’accesso gratuito alla rete per i cittadini. Successivamente ne saranno installati altri sei che andranno a coprire quelle zone con assenza di copertura di rete. Un lavoro enorme quello svolto dall’amministrazione, in sinergia con l’ufficio Innovazione Tecnologica dell’Area Lavori pubblici”.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette