Sequestrata la Solfatara di Pozzuoli: mancano i requisiti di sicurezza e prevenzione. Chiuso anche il campeggio e l̵...

SULLO STESSO ARGOMENTO

Pozzuoli. Tragedia alla Solfatara: i magistrati della Procura di Napoli dispongono il sequestro dell’intera area per carenza di misure di prevenzione e sicurezza. Da stamattina, il sito vulcanico dove avvenne la tragedia dei tre turisti morti,  il 12 settembre scorso è sotto sequestro, interdetto a turisti e lavoratori.
L’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Napoli in seguito all’inchiesta del pool di magistrati, coordinto dal procuratore aggiunto Giuseppe Lucantonio è scaturito dalle indagini della polizia che hanno riscontrato carenze nelle misure di protezione e di prevenzione di incidenti nell’area, a tutela sia dei lavoratori sia dei visitatori.
Nell’area, che appartiene ad un’impresa privata, sono state sequestrate anche le zone dove si trova un campeggio ed un punto di ristoro. Subito dopo l’incidente, su disposizione della Procura di Napoli, venne sequestrata solo l’area dove avvenne l’incidente che provocò la morte di una coppia di turisti e di uno dei dei loro figli.






LEGGI ANCHE

Il Commissario Straordinario visita l’Istituto Comprensivo “Cilea – Mameli” di Caivano

Il giorno precedente, il prefetto Filippo Dispenza, coordinatore della Commissione Straordinaria al Comune di Caivano, ha visitato l'Istituto Comprensivo "Cilea - Mameli" di Caivano,...

Mostra ‘Incisioni…naturalmente’ di Vittorio Avella a Napoli

Mostra "Incisioni...naturalmente" di Vittorio Avella a Napoli Vittorio Avella porta la sua mostra "Incisioni...naturalmente" a Napoli, dopo vent'anni, presso la galleria Frame Ars Artes...

Sold out a Oporto per il festival ‘SEA and YOU’ ideato da Napulitanata, unico spazio-stabile della canzone n...

La canzone napoletana di Napulitanata seduce l’audience di Oporto e diventa regina del festival SEA and YOU in compagnia di fado e flamenco. Un festival...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE