google news

Maltempo: si contano i danni nel Casertano

Allagamenti, tetti divelti, pali della luce, luminarie, e tanti alberi abbattuti. Sono numerosi i danni provocati dal maltempo nel Casertano, soprattutto dalla grandine caduta copiosamente. Non si segnalano al momento […]

    Allagamenti, tetti divelti, pali della luce, luminarie, e tanti alberi abbattuti. Sono numerosi i danni provocati dal maltempo nel Casertano, soprattutto dalla grandine caduta copiosamente. Non si segnalano al momento feriti. Ad Aversa, gia’ ieri in via precauzionale, il sindaco Enrico De Cristofaro aveva disposto la chiusura dei plessi scolastici di competenza comunale che avevano programmato di aprire per oggi e quella del Parco Pozzi per alberi pericolanti. Decisioni risultate positive alla luce di quanto accaduto, con la pioggia e il vento che hanno divelto coperture di abitazioni, manifesti pubblicitari, alberi, e la grandine che ha mandato in frantumi vetri di case e lunotti delle autovetture. Nella vicina Cesa il cimitero ha subito parecchi danni e restera’ chiuso, cosi’ come il parco giochi per motivi di sicurezza. Problemi anche negli altri comuni dell’Agroaversano, soprattutto a Carinaro, con gli alberi della villetta comunale caduti, cosi’ come le luminarie nella centralissima piazza Trieste, ridotta cumulo di macerie; tanti i tetti scoperchiati con due famiglie sgomberate, una strada e’ completamente allagata. Cospicui i danni anche a Marcianise, dove si e’ ripetuto lo stesso copione di Aversa e Carinaro. In un post pubblicato su facebook, il sindaco Antonello Velardi parla di situazione “drammatica, al di la’ delle previsioni”, preannunciando che la giunta valutera’ se avviare la pratica per la dichiarazione di stato di calamita’. “I danni sono ingenti in numerosi punti di Marcianise – scrive Velardi – stiamo ora intervenendo soprattutto per l’individuazione di fili della corrente elettrica sradicati che fanno andare in corto il circuito. Ce ne sono diversi in vari punti della citta’. In quasi tutte le strade ci sono tegole cadute in strada, a conferma che sono rilevanti i danni ai tetti. Adesso che sta facendo giorno, ci stiamo rendendo conto che anche la copertura del municipio e’ danneggiata: ci sono tegole rotte in piu’ punti, probabilmente troveremo anche acqua in qualche ufficio. Vi invito a non sostare ne’ transitare sotto i cornicioni: c’e’ il pericolo di crolli. Invito tutti ad adoperarsi per provare a rimuovere i detriti davanti alle proprie abitazioni: noi lo faremo come Comune nel corso della giornata, e comunque presto, ma e’ auspicabile la massima collaborazione”. A Marcianise, come in tutti i comuni, i tecnici comunali e provinciali effettueranno sopralluoghi nelle scuole. Danni piu’ lievi nel capoluogo Caserta, dove e’ stato rimosso il palo della pubblica illuminazione che e’ caduto in nottata in via Ricciardi, mentre nel Rione Tescione gia’ sono intervenuti i Vigili del Fuoco per rimuovere un albero di grande fusto che ha ceduto, impedendo il transito veicolare. Altri alberi sono caduti in viale Ellittico e sulla strada che collega Caserta e Castelmorrone. proprio al confine tra i due Comuni. In questo caso la Polizia Municipale ha chiesto la collaborazione della Polizia Provinciale per liberare il tratto di carreggiata invaso dai rami. In viale Lincoln, al civico 121, e’ stata isolata e messa in sicurezza la zona limitrofa a un palazzo di sei piani, dove sono presenti delle lamiere di copertura che oscillano e che devono essere rimosse. Inoltre, stamani i tecnici comunali stanno compiendo un accurato screening per valutare gli eventuali danni subiti dalle scuole di pertinenza comunale. E’ partito, poi, un servizio di spazzamento straordinario per ripulire la citta’. Oltre 50 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco di Caserta nelle ultime ore, ma molte altre decine di richieste di intervento sono in attesa di essere evase. 

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV