Napoli truffa dei crediti SuperAce: sequestro beni per 117 milioni di euro a a 800 società

Una maxi inchiesta sulla concessioni dei crediti alle imprese...

Il comune di Ercolano parte civile in 2 processi contro i signori del racket

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Comune di Ercolano  e’ al fianco delle vittime del racket e si costituisce parte civile in due procedimenti che vedono imputate in totale tredici persone per estorsione ai danni di commercianti e imprenditori. I due provvedimenti sono stati approvati, all’unanimita’, dalla Giunta comunale che ha dato il via alle procedure per costituirsi parte civile nei processi a carico di un uomo accusato di estorsione aggravata dal metodo mafioso nei confronti del titolare di una paninoteca, e nel procedimento nei confronti di altri dodici accusati di estorsione aggravata ai danni di titolari di attivita’ commerciali e imprese edili. Entrambi i procedimenti, pendenti dinanzi al Tribunale di Napoli, sono fissati nelle prossime settimane. ”Costituendoci parte civile in questi processi, vogliamo testimoniare la vicinanza di tutti gli ercolanesi perbene alle vittime che hanno avuto il coraggio di denunciare questi reati odiosi” dice il sindaco Ciro Buonajuto. ”Il Comune di Ercolano sara’ sempre al fianco di chi si schiera dalla parte della legalita’ per lanciare un segnale forte contro la criminalita’ organizzata e per non disperdere lo straordinario lavoro compiuto in questi anni dalla locale associazione antiracket, dalla magistratura e dalle forze dell’ordine presenti sul territorio”.

PUBBLICITA
googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE