soresa
Pubblicitasoresa

Casertana: incidenti e complimenti

SULLO STESSO ARGOMENTO

Incidenti post Casertana-Catania: proseguono le indagini della Questura. Gli inquirenti stanno visionando le immagini riprese da alcuni agenti durante i tafferugli avvenuti sabato sera dopo la partita disputata allo stadio Pinto. Ancora da appurare la dinamica dei fatti, come riferiscono fonti della Questura. Secondo le prime ricostruzioni ad originare gli scontri sarebbe stato l’agguato di un gruppo di casertani che, assiepatisi all’incrocio tra via Falcone e via Borsellino, avrebbero atteso l’arrivo dei catanesi per poi bersagliarli con un fitto lancio di pietre provocandone la reazione, poi arginata con una carica di alleggerimento e il lancio di due lacrimogeni dalle forze dell’ordine. Residenti della zona però, riferiscono una versione diversa dei fatti secondo cui sarebbero i siciliani, in alcun modo provocati, ad aver abbandonato i mezzi per danneggiare le autovetture parcheggiate lungo la strada. Una versione che non convince gli inquirenti. La Questura, infatti, assicura che l’autobus e due furgoncini che trasportavano i tifosi catanesi erano scortati dalle forze dell’ordine che hanno assistito all’agguato dei casertani. Per fortuna il bilancio degli scontri si limita al danneggiamento di un’auto della Digos (lunotto posteriore frantumato) accorsa a dar man forte agli agenti della scorta quando i catanesi erano già tornati su autobus e furgoni. Nei prossimi giorni si attendono sviluppi decisivi nelle indagini che, al momento, sono volte a ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e ad individuare i responsabili dei disordini tra cui, lo sospettano gli inquirenti, ci sarebbero soggetti già colpiti in passato da provvedimenti di Daspo. Possibile che per i tifosi della Casertana scatti il divieto di trasferta. Gli incidenti del dopo gara ingrigiscono ma non cancellano la meravigliosa serata di calcio che la Casertana ha offerto ai tifosi del Pinto. La vittoria contro il Catania ha confermato che la squadra di Scazzola c’è e che può recitare un ruolo da protagonista in questo campionato. A maggior ragione perché i falchetti hanno sconfitto con merito una delle favorite alla vittoria del campionato pur non essendo al 100% delle proprie possibilità. Polak e De Rose si allenano con la squadra da pochi giorni, Turchetta e Galli hanno giocato poche ore dopo la firma del contratto e Cardelli, ingaggiato per far fronte all’infortunio del portiere Benassi, ha disputato una prova tutto sommato positiva.

LEGGI ANCHE

Patrizio Stefanoni ‘o zio era il capo della banda del buco. Tutti i nomi

- Avrebbero acquistato attrezzature professionali anche molto costose per effettuare gli scavi sotterranei finalizzati a commettere furti. E avrebbero eseguito diversi sopralluoghi prima di...

IN PRIMO PIANO

LE NOTIZIE PIU LETTE

Spalletti e Di Canio, lite furiosa in diretta a Sky: “Parla di Leao e della bandierina…”

Lite furiosa tra Luciano Spalletti e Paolo Di Canio in diretta a Sky Sport nel corso dell'intervento post partita del tecnico degli azzurri. Il Napoli...

Era senza patente la giovane mamma di Ponticelli che ha investito e ucciso la figlia di 7 anni

Era senza parente e aveva deciso di provare a guidare Rosa Palma, 33 anni di Ponticelli, la giovane mamma separata che ieri ha investito...

Napoli, boicottaggio non riuscito a Peppe Di Napoli

Un boicottaggio non riuscito nei confronti del primo pescivendolo social napoletano nel giorno della super vendita delle cozze per la famosa e ormai immancabile...