Ritrovato il Pallone d’Oro di Maradona: sarà messo all’asta a Parigi

SULLO STESSO ARGOMENTO

Dopo 35 anni dall’incubo della rapina nel caveau della Banca della Provincia di Napoli, il “Pallone d’oro” di Diego Maradona, dato per fuso dagli uomini della camorra, è riemerso, sano e salvo, in una serie di rocamboleschi passaggi di mano che lo hanno portato fino a Parigi.

Il 6 giugno, il prezioso trofeo, conferito a Maradona come migliore calciatore dei Mondiali del 1986, sarà messo all’asta dalla casa d’aste “Aguttes” a Neuilly-sur-Seine, nel nord-ovest della capitale francese.

La notizia è raccontata da Gigi Di Fiore su Il Mattino in edicola oggi che spiega come si è arrivati alla scoperta del Pallone d’oro di Maradona in Francia.

    La fortunata scoperta è stata effettuata il 28 gennaio 2016 da Abdelhamid B., un gallerista franco-algerino di 58 anni, ex gioielliere, che ha fatto una serie di affari all’Hôtel Drouot di Montmartre.

    In mezzo a una miriade di oggetti, tra cui fucili e scudi tibetani, ha notato una cassa contenente oltre 150 trofei sportivi, tra cui spiccava una Scarpa d’oro e un Pallone d’oro. Inizialmente, ha creduto che si trattasse del premio assegnato a Johan Cruyff nel 1974, ma successive indagini lo hanno portato a scoprire la vera identità del trofeo.

    Dopo sette anni di ricerca, contatti con esperti di oggetti sportivi e svariati tentativi di contattare direttamente Maradona, il gallerista ha deciso di rivolgersi alla casa d’aste “Aguttes”. Una perizia in 3D ha confermato che il trofeo ritrovato è lo stesso Pallone d’oro alzato da Maradona a Parigi nel 1986.

    La storia del Pallone d’oro di Maradona è nota alle cronache: era stato rubato durante una rapina nel caveau della Banca della Provincia di Napoli il 26 ottobre 1989. Rapina messa a segno dagli specialisti del clan Misso del rione Sanità. Maradona si rivolse al clan Lo Russo per recuperarlo gli fu detto fosse stato fuso e convertito in lingotti.

    Tuttavia, il trofeo è riapparso, e ora si prepara a tornare sotto i riflettori nell’asta di Parigi. Si stima che potrebbe valere tra i 12 e i 15 milioni di euro, ma il suo valore simbolico e storico supera di gran lunga il suo prezzo di mercato.

     



    telegram

    LIVE NEWS

    Infortunio Osimhen in Nazionale: stop di un mese

    Infortunio Osimhen: un nuovo stop per l'attaccante del Napoli,...
    DALLA HOME

    Infortunio Osimhen in Nazionale: stop di un mese

    Infortunio Osimhen: un nuovo stop per l'attaccante del Napoli, attualmente impegnato con la nazionale nigeriana. L'ex capocannoniere del campionato italiano ha subito un infortunio che lo costringerà a saltare le partite di qualificazione ai Mondiali contro Sudafrica e Benin. L'annuncio è stato dato dall'account X della selezione africana, che ha informato...
    TI POTREBBE INTERESSARE

    ULTIME NOTIZIE