Pizze e camorra a Napoli: Massimiliano Di Caprio resta in carcere

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli.Il Tribunale del Riesame di Napoli ha confermato la custodia cautelare in carcere per Massimiliano Di Caprio, ritenuto il gestore della pizzeria “Dal Presidente” a Napoli.

PUBBLICITA

Di Caprio era stato arrestato il 14 maggio dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria e dagli agenti della Squadra mobile di Napoli nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura di Napoli sul riciclaggio di denaro del clan Contini, parte della federazione di camorra Alleanza di Secondigliano.

Per la moglie di Di Caprio, Deborah Capasso invece, il Riesame ha disposto gli arresti domiciliari, confermando la stessa misura cautelare già applicata al poliziotto della sezione stradale di Avellino, Guido Albano coinvolto nella stessa inchiesta.

 La Pizzeria “Dal Presidente” sequestrata ma aperta per la gestione ordinaria

Nell’inchiesta Sono state anche sequestrate le pizzerie “Dal Presidente” di via dei Tribunali, un panificio, una agenzia di viaggi, cinque appartamenti e 412mila euro in contanti.

Le indagini, condotte dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, hanno portato all’emissione di diverse ordinanze di custodia cautelare, a seguito delle quali Di Caprio e gli altri indagati erano stati arrestati il 14 maggio scorso.


googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE