Stop diplomifici, per 47 scuole revoca status paritarie 

"Oggi annunciamo la conclusione del piano straordinario di vigilanza...

Festival Nazionale Stillafest a Salerno: Esplorando l’Acqua in Tutte le Sue Forme

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nel 2024, gli appassionati di scienze, storia e discipline umanistiche si imbarcheranno in un viaggio emozionante all’interno del Festival nazionale Stillafest dedicato all’acqua. Questo evento rappresenta un tributo a una risorsa fondamentale, cruciale per la sopravvivenza e ricca di significati culturali e spirituali. Si prepara quindi un’avventura intellettuale di grande impatto, il cui obiettivo è promuovere un dialogo arricchente sul liquido essenziale per eccellenza: l’acqua.

PUBBLICITA

Stillafest: Un Evento Innovativo Sull’Acqua

Al “Stillafest”, annunciato dal presidente dell’associazione Stilla, Giandomenico Maria Scelzo, nell’elegante contesto di Palazzo Sant’Agostino a Salerno, convergeranno menti e cuori. Previsto dal 7 al 9 giugno 2024 presso le Grotte di Pertosa-Auletta, l’evento sarà anteceduto da una giornata dedicata alle scuole il 31 maggio. Al fascino dell’inaugurazione contribuirà il monologo teatrale “Scritto sull’acqua”, del talentuoso Roberto Mercadini, completato da attività didattiche immersive.

Vari saranno i format degli incontri: panel di discussione, lezioni aperte, attività formative, esibizioni artistiche e musicali, mostre e visite guidate. Il festival avrà luogo all’interno del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, e godrà del sostegno di svariati enti e associazioni, tra cui Legambiente Campania, ponendosi anche come momento di sensibilizzazione sulla criticità della disponibilità di acqua dolce.

L’Esplosione Creativa di “Un patto con la terra”

Il programma prevede anche una mostra, “Un patto con la terra”, del visionario Francesco Geronazzo, che invita a riflettere sulla simbiosi uomo-terra. Nel contesto del dibattito sui cambiamenti climatici, la mostra stimola la riflessione sulla gestione idrica e su come valorizzare il patrimonio naturale esistente.

Integrazione tra Turismo, Cultura e Ambiente

Pasquale Sorrentino, consigliere delegato al Turismo della Provincia di Salerno, pone l’enfasi sull’arricchimento dell’offerta turistica con esperienze sensoriali distribuite durante l’anno. Il “Stillafest” diventa un tassello fondamentale in questa strategia, ponendosi come connessione tra i tesori del passato e le sfide future per la salvaguardia delle risorse idriche.

La Ricchezza Tematica del Stillafest

Il concetto portante del festival, “La goccia che ama la roccia”, si presta ad avvalorare la narrazione dell’acqua come fonte di vita e luogo di incontro tra umanità e natura. Nei suggestivi ambienti delle Grotte di Pertosa Auletta, si svolgeranno riflessioni riguardanti la tutela e la salubrità delle acque, coinvolgendo ospiti di rilievo nei dialoghi incentrati su questo elemento vitale. Tavole rotonde, performance musicali, esposizioni e seminari spazieranno su temi legati all’ambiente, alle sfide sociali connesse all’acqua e alle iniziative per la valorizzazione del territorio.

Programma Dettagliato del Festival

Tra gli eventi in evidenza, ci saranno convegni su varie tematiche correlate alla sostenibilità dell’acqua, dibattiti riguardanti l’evoluzione del rapporto uomo-acqua del passato e del presente, sessioni focalizzate sulla filosofia, la teologia e la psicologia dell’acqua, e incontri incentrati su innovazioni e progetti dedicati al benessere del territorio. Un’attenzione speciale sarà rivolta anche all’emancipazione femminile e, più in generale, alle tematiche ambientali con l’obiettivo di stimolare un cambiamento consapevole.

In conclusione, il Stillafest si annuncia come un evento imperdibile per chiunque sia interessato a comprendere, rispettare e valorizzare l’acqua, elemento imprescindibile del nostro pianeta.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE