Rapinano una banca a Carpi: arrestati 4 napoletani

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il 7 febbraio un gruppo di rapinatori ha assaltato la Banca Popolare SanFelice 1893 di viale Manzoni a Carpi, nel modenese. Armati di cutter, i banditi hanno costretto i dipendenti a consegnare loro il denaro.

Questa mattina la polizia ha eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Modena, su richiesta della Procura, nei confronti di cinque persone e della misura dell’obbligo di presentazione alla pg per un’altra.

I cinque, tutti campani, sono accusati di rapina aggravata in concorso. I presunti responsabili sono stati individuati grazie alle indagini della squadra Mobile e del Commissariato di Carpi. Decisiva è stata l’analisi delle immagini riprese dalle telecamere comunali e autostradali, oltreché del traffico telefonico.

    Quel giorno, due rapinatori con il volto travisato da una mascherina Fp2 avevano fatto irruzione nell’istituto di credito. Minacciando con un cutter, avevano intimato a tre clienti e a due dipendenti di portarsi all’interno di un vano tecnico in attesa dell’apertura della cassa temporizzata, che sarebbe avvenuta 20 minuti dopo.

    Una volta prelevati i 17mila euro, si erano dati alla fuga a bordo di un’auto. Oltre ai due esecutori materiali della rapina, gli altri quattro hanno partecipato alle varie fasi organizzative ed esecutive del colpo.

    Tre dei cinque indagati sono stati raggiunti dalla misura mentre si trovavano già in carcere, a Napoli, per altri reati. A Napoli è stato rintracciato anche il destinatario dell’ordine di presentazione alla pg, mentre gli altri due si trovavano a Siena e Ravenna.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    DALLA HOME

    Napoli, agguato alle Case Nuove: arrestato Francesco Matteo

    Ieri mattina, la Polizia di Stato ha arrestato un terzo uomo nell'ambito delle indagini sull'agguato a Massimiliano. L'arrestato, Francesco Matteo, 22enne di Napoli con precedenti penali, si è consegnato spontaneamente al carcere di Poggioreale. Il 30 gennaio 2023, Massimiliano Abete fu gambizzato in via Gianbattista Manso, alle Case Nuove, durante...

    LEGGI ANCHE

    CRONACA NAPOLI