Benevento, scoperta eccezionale ad Amorosi : Necropoli preromana con ricchi corredi

SULLO STESSO ARGOMENTO

Durante i lavori per la costruzione di una stazione elettrica a Amorosi (Benevento), è stata rinvenuta una necropoli preromana di eccezionale valore.

La scoperta, avvenuta grazie alla collaborazione tra Terna Spa e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio (Sabap) per le province di Caserta e Benevento, getta nuova luce sulla storia antica della regione.

La necropoli, risalente all’età del Ferro e al periodo orientalizzante (VIII-VII sec. a.C.), conta ben 88 sepolture. Le tombe, a fossa o a tumulo, erano destinate a membri di diverse fasce sociali, come evidenziato dai corredi funerari. Armi in bronzo accompagnavano i guerrieri, mentre le donne sfoggiavano ricche parure con fibule, bracciali, pendagli e oggetti in ambra e osso. Vasi di diverse forme e materiali completavano i corredi, spesso disposti ai piedi dei defunti.

    Tra i ritrovamenti più significativi, un grande cinturone in bronzo riccamente decorato e vasi in bronzo laminato, tipici delle sepolture principesche dell’epoca. Due imponenti circoli di circa 15 metri di diametro, posti a protezione di altrettante tombe a tumulo, confermano la presenza di un’élite sociale nella comunità.

    L’importanza della scoperta ha spinto la Soprintendenza a richiedere il sostegno di Terna Spa per un vasto progetto di studio e valorizzazione dei reperti. Un team di esperti si occuperà del microscavo dei contenitori recuperati, del restauro preliminare dei materiali, dell’analisi antropologica dei resti ossei e dell’analisi archeobotanica dei terreni.

    “L’integrazione dell’archeologia preventiva nei processi di progettazione è fondamentale per preservare e valorizzare il nostro patrimonio culturale”, ha sottolineato il Soprintendente Leva. “Il caso di Amorosi dimostra l’efficacia della collaborazione tra enti pubblici e privati per raggiungere questo obiettivo.”

    La scoperta della necropoli di Amorosi rappresenta un passo importante per la conoscenza della storia antica della Campania. I reperti e le informazioni raccolte durante gli scavi e le successive analisi contribuiranno a ricostruire la vita quotidiana, le usanze funerarie e le relazioni sociali delle popolazioni che abitavano la zona in quel periodo.


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Napoli, rissa spiaggia delle Monache. Autobus bloccati per la sosta selvaggia in via Posillipo

    Napoli. Giornata infernale quella trascorsa per cittadini e turisti...
    DALLA HOME

    Gasperini chiude al Napoli: “Sono legato all’Atalanta e lo sarò ancora”

    Gasperini: "Sono legato all'Atalanta e lo sarò ancora. Napoli? Farà una grande squadra". Gian Piero Gasperini ha confermato il suo legame con l'Atalanta dopo la vittoria per 3-0 contro il Torino. Il tecnico, accostato al Napoli nelle ultime settimane, ha ribadito la sua volontà di rimanere a Bergamo. Le parole di...

    ULTIME NOTIZIE

    TI POTREBBE INTERESSARE