IL MESSAGGIO

La contestazione dei tifosi del Napoli a Monza: prima il silenzio, poi striscioni e fumogeni

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Il Calcio è un’emozione che va al di là del business, è una questione di sentimenti, simile alla religione con i suoi misteri dolorosi e gaudiosi.” Questa è la frase lunga che è stata esposta dalla curva Davide Pieri del Monza per dare il via alla sfida casalinga contro il Napoli.

PUBBLICITA

La prima parte della dichiarazione è una citazione del compianto presidente Silvio Berlusconi, mentre la seconda parte è stata interpretata anche in relazione alle voci di presunte trattative per il cambio di proprietà del club. Durante il fischio d’inizio, la curva del Napoli è rimasta in silenzio, con una parte centrale dello stadio disertata dai tifosi partenopei, che si sono invece ammassati vicino alle gradinate d’accesso.

Al posto dei tifosi, uno striscione eloquente ha preso il loro posto: “Assenti come i vostri attributi”, con l’ultimo termine reso esplicito solo tramite un’immagine. In seguito, alcuni tifosi del Napoli hanno lanciato fumogeni in campo e, dopo 15 minuti, sono entrati nel settore loro destinato dello stadio, rimasto vuoto durante la fase iniziale della partita.

In quel settore è comparso uno striscione di protesta contro i giocatori. I primi cori degli ultras napoletani non sono stati meno duri, sia verso i giocatori che verso il presidente Aurelio De Laurentiis, a cui è stato cantato un “meritiamo di più”. “Solo gli ultras vincono sempre” è stato invece lo striscione srotolato nel settore ospiti.


Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

LEGGI ANCHE

Prossima Partita

Classifica

IN PRIMO PIANO

Ultime Notizie