Alessandro Pedersoli, nipote di Bud Spencer, aggredito in strada

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un semplice litigio stradale si è evoluto in un pestaggio e l’aggressore è stato finalmente arrestato.

L’arresto è avvenuto dopo cinque mesi di indagini condotte da agenti della Polizia di Stato, sotto la supervisione della Procura di Roma. Il responsabile è un 21enne residente a Pomezia. La vittima dell’assalto è Alessandro Pedersoli, nipote del famoso attore Bud Spencer.

Il litigio aveva avuto luogo all’inizio di novembre, nel quartiere Prati di Roma, precisamente tra Piazza delle Cinque Giornate e Piazza Monte Grappa, sul Lungotevere delle Armi. Era notte e le strade erano quasi vuote.



    Una delle poche macchine in circolazione, una vettura a noleggio, si accostò ad un’altra auto e all’indomani si seppe che erano iniziati insulti e provocazioni diretti al suo conducente. Non è chiaro il motivo della lite, se era dovuto a sorpassi pericolosi, ostruzione della strada o altro.

    Il fatto è che in un determinato momento, un giovane scese dalla macchina a noleggio, una Smart, e affrontò violentamente l’altro guidatore, colpendolo con i pugni ripetutamente. La vittima è Alessandro Pedersoli, un imprenditore del settore alimentare e nipote dell’attore Bud Spencer.

    Pedersoli fu colpito più volte al volto mentre era seduto nella sua auto, subendo la rottura di tre denti e una frattura al pavimento oculare. Dopo l’aggressione, l’assalitore risalì in macchina e fuggì. L’incidente ha costretto Pedersoli a subire un intervento chirurgico in ospedale, innescando immediatamente un’indagine per trovare l’aggressore.

    L’arresto è avvenuto grazie alla collaborazione tra il distretto di Ostia e i carabinieri di Pomezia, che hanno scoperto che l’auto utilizzata dall’aggressore era noleggiata. Dopo ulteriori verifiche, è emerso il nome del presunto aggressore, il 21enne di Pomezia.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    La Giunta comunale ha dato il via libera ai lavori di messa in sicurezza di un settore delle gradinate della Curva B inferiore dello stadio Maradona. Questa decisione è stata presa in seguito al riscontro di alcuni avvallamenti dei gradoni, che hanno evidenziato la necessità di interventi urgenti. Il progetto...
    Il Giudice dell'Udienza Preliminare di Salerno ha emesso una condanna di due anni e dieci mesi di reclusione per Salvo Gregorio Mirarchi, 32 anni di Montepaone. Mirarchi è stato ritenuto responsabile delle minacce di morte contenute in una lettera inviata nel gennaio del 2023 alla Procura della Repubblica di Catanzaro,...
    Il Barcellona non accetta la sconfitta nel "Clasico" contro il Real Madrid e si prepara a chiedere la ripetizione della partita persa ieri per 3-2. La decisione è stata presa in seguito al controverso gol fantasma di Lamine Yamal, un episodio che potrebbe aver cambiato le sorti del match. Il...
    Il Napoli, tra un risultato deludente e l'altro, ha ripreso oggi nel pomeriggio gli allenamenti presso l'SSCN Konami Training Center di Castel Volturno in preparazione del prossimo match di campionato contro la Roma, in programma domenica allo Stadio Maradona alle 18:00. I giocatori si sono concentrati sul campo 2, iniziando...

    IN PRIMO PIANO