Prima il boato e poi la scossa di magnitudo 3.4: gente in strada a Pozzuoli e Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Prima un forte boato e  poi la scossa, forte da far tremare vetri di finestre e balconi  e lampadari nelle case.

Molti si sono riversati in strada sia a Pozzuoli sia nei comuni e flegrei e nei quartieri di Napoli confinanti. Una domenica mattina di paura insomma. I social sono stati invasi di commenti.

La scossa di magnitudo 3.4 è stata registrata alle 10:01 nella zona dei Campi Flegrei. Il sisma ha avuto il suo ipocentro a 3 chilometri di profondità, a circa 7 chilometri da Pozzuoli e 8 chilometri dall’ovest di Napoli.



    La protezione civile subito allertata ha comunicato: “A seguito dell’evento sismico registrato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia alle 10.01 di oggi, 3 marzo, nei Campi Flegrei in mare sulla costa antistante il comune di Bagnoli, con magnitudo 3.4, la sala situazione Italia del dipartimento della Protezione civile si è messa in contatto con le strutture locali del servizio nazionale della Protezione civile. La scossa è stata avvertita dalla popolazione ma dalle prime verifiche non risulterebbero danni a persone o cose”.

     La Protezione civile non segnala danni

    “Non ci sono segnalazioni di danni. La protezione civile e la polizia municipale stanno effettuando tutte le verifiche ma non ci sono segnalazioni”, hanno spiegato sia il sindaco di Pozzuoli, Luigi Manzoni sia quello di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Miglioramento dell’organizzazione dei taxi a Piazza Garibaldi a Napoli

    Riunione per ottimizzare il servizio taxi Il prefetto di Napoli, Michele Di Bari, ha guidato una riunione al Palazzo di Governo per discutere delle problematiche legate alla logistica dei taxi presso la stazione ferroviaria di Piazza Garibaldi. Presenti l'assessore alla Legalità e Polizia locale del Comune di Napoli, rappresentanti...

    In ospedale 3 studenti e 2 insegnanti di Salerno in gita a Montecatini

    Tre studenti e due insegnanti, facenti parte di una comitiva in gita scolastica da Salerno e che alloggiavano in un albergo di Montecatini Terme (Pistoia), sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso di Pescia (Pistoia), perché accusavano disturbi gastrointestinali a carattere acuto. E' quanto reso noto dall'Asl Toscana...

    Marcianise, incastrato in rulli bobina: muore operaio

    Tragedia sul lavoro nel Casertano. Non ce l'ha fatta l'operaio di 53 anni che ha perso la vita in un'azienda nella zona industriale di Marcianise. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, lo scorso 11 aprile la vittima, di Casoria (Napoli), stava effettuando lavori di manutenzione su una ribobbinatrice...

    Napoli, evaso dal carcere di Nisida: 19enne preso ai Quartieri Spagnoli

    Durante un'operazione della Polizia di Stato, un giovane di 19 anni è stato arrestato per evasione. Gli agenti della Squadra Mobile hanno intercettato il giovane mentre tentava di fuggire su uno scooter. Dopo un breve inseguimento, è stato catturato e si è scoperto che era evaso il 3 aprile scorso...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE