“Giustizia per Fulvio”: la madre e l’Università di Napoli chiedono verità

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Giustizia per Fulvio” è il grido che unisce la madre di Fulvio Filace, Rosaria Corsaro, e l’Università Federico II di Napoli, dove il giovane studente 25enne sarebbe stato laureato in Ingegneria meccanica per l’energia e l’ambiente se non fosse stato per la tragica esplosione di un’auto sperimentale sulla tangenziale di Napoli lo scorso giugno.

Commozione e dolore hanno pervaso l’aula gremita di studenti durante la cerimonia di conferimento della Laurea alla memoria di Fulvio. A pochi giorni dalla tragedia, che ha stroncato la vita di Fulvio e della ricercatrice Maria Vittoria Prati, ancora molte domande rimangono senza risposta.

“Noi cerchiamo giustizia perché sicuramente qualcosa non ha funzionato”, denuncia la madre di Fulvio. “E’ inaccettabile perdere un figlio, e perderlo così”. Il rettore dell’Università, Matteo Lorito, ha espresso la sua vicinanza alla famiglia e ha promesso di andare fino in fondo: “I ragazzi vengono da noi per essere accompagnati e lanciati verso il futuro, non certo per trovarsi in situazioni come questa.”



    L’Università si costituirà parte civile in un eventuale processo per fare luce sulla tragedia. “Se ci sono responsabilità andremo fino in fondo”, ha affermato il rettore. “Saremo con la famiglia. Anche noi siamo parte lesa: era ed è un nostro studente”.

    Il ricordo di Fulvio è stato affidato alle parole del suo tutor, Fabio Bozza, che lo ha descritto come un appassionato di motori e un lavoratore attento. Giuseppe Mazzucco, rappresentante degli studenti, ha ricordato il suo “sorriso affettuoso”.

    La madre di Fulvio ha consegnato un segnalibro con una frase del figlio: “Un uomo si giudica dalle sue opere e ciò che facciamo in vita riecheggia per l’eternità”.

    La morte di Fulvio è una ferita profonda per la famiglia, l’Università e l’intera comunità. La speranza è che la giustizia faccia il suo corso e che la memoria di Fulvio sia onorata attraverso il proseguimento dei suoi sogni e delle sue passioni.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    La Giunta comunale ha dato il via libera ai lavori di messa in sicurezza di un settore delle gradinate della Curva B inferiore dello stadio Maradona. Questa decisione è stata presa in seguito al riscontro di alcuni avvallamenti dei gradoni, che hanno evidenziato la necessità di interventi urgenti. Il progetto...
    Il Giudice dell'Udienza Preliminare di Salerno ha emesso una condanna di due anni e dieci mesi di reclusione per Salvo Gregorio Mirarchi, 32 anni di Montepaone. Mirarchi è stato ritenuto responsabile delle minacce di morte contenute in una lettera inviata nel gennaio del 2023 alla Procura della Repubblica di Catanzaro,...
    Il Barcellona non accetta la sconfitta nel "Clasico" contro il Real Madrid e si prepara a chiedere la ripetizione della partita persa ieri per 3-2. La decisione è stata presa in seguito al controverso gol fantasma di Lamine Yamal, un episodio che potrebbe aver cambiato le sorti del match. Il...
    Il Napoli, tra un risultato deludente e l'altro, ha ripreso oggi nel pomeriggio gli allenamenti presso l'SSCN Konami Training Center di Castel Volturno in preparazione del prossimo match di campionato contro la Roma, in programma domenica allo Stadio Maradona alle 18:00. I giocatori si sono concentrati sul campo 2, iniziando...

    IN PRIMO PIANO