Minacce a Gratteri: arrestato a Salerno uomo della ‘ndrangheta

SULLO STESSO ARGOMENTO

Le Squadre mobili di Salerno e Catanzaro hanno arrestato un 33enne della provincia di Cosenza, Salvo Gregorio Mirarchi, accusato di aver inviato una lettera minatoria al procuratore Nicola Gratteri e a un sostituto procuratore.

Il gip del Tribunale di Salerno ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di minaccia a pubblico ufficiale aggravata dal metodo mafioso.

Nella lettera, un anonimo formulava gravi minacce di morte nei confronti di Gratteri, oggi a capo della Procura di Napoli, e del pm, pretendendo la liberazione di Mirarchi dallo stato di custodia cautelare entro la fine del 2023.

    L’analisi del testo della lettera minatoria ha portato la polizia giudiziaria a individuare Mirarchi come possibile autore.

    Per avere conferma, la Procura di Salerno ha disposto due diverse consulenze grafologiche da parte della Polizia Scientifica su due missive da lui provenienti.

    Le consulenze hanno confermato che la lettera minatoria era stata scritta proprio da Mirarchi.

    L’arresto è un importante risultato nella lotta contro la criminalità organizzata e dimostra l’impegno delle forze dell’ordine nel contrastare le intimidazioni ai magistrati.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Una serata al Nest con… Lillo Petrolo

    Lillo Petrolo sarà il protagonista del format "Una serata al Nest con..." domenica 25 febbraio alle ore 17:30. Questo evento è diventato uno degli appuntamenti...

    Arrestato pusher a Villa Literno grazie al cane antidroga Luna

    A Villa Literno, nel casertano, i carabinieri hanno arrestato un giovane pusher grazie all'intervento del cane antidroga Luna, che ha scoperto la presenza di...

    Stupri a Caivano, il gip dispone il rito immediato per i 7 minorenni

    Il gip del tribunale dei minorenni di Napoli, Umberto Lucarelli, ha accolto le richieste della procura e disposto il giudizio immediato per i 7...

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    Ucciso a Lettere il boss dei narcos dei Monti Lattari: Ciro Gargiulo ‘o biondo

    Pranzo con il piombo, anzi con i proiettili di fucile per il boss dei narcos dei Monti Lattari, Ciro Gargiulo detto ciruzzo o' biondo....

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE