Grazie Darwin 2024: a Napoli torna l’appuntamento della Federico II dedicato a Charles Darwin

SULLO STESSO ARGOMENTO

Martedì 27 febbraio torna a Napoli l’appuntamento organizzato e promosso
dal Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche dell’Università di Napoli “Federico II”

Anche quest’anno il Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche dell’Università di Napoli Federico II promuove l’evento “Grazie Darwin”. Nell’ambito dell’iniziativa sarà celebrata la figura dell’illustre naturalista e filosofo del XIX secolo Charles Darwin e approfondito il contributo del pensiero darwiniano in differenti ambiti del sapere. Nella Storia come nella Scienza, dalla Musica all’Arte, Darwin ha lasciato un segno unico e irripetibile che resiste ai decenni e agli straordinari progressi delle conoscenze.

L’evento si terrà il 27 febbraio alle ore 10.00 nel Salone Monumentale del Real Museo Mineralogico e sarà diretto alle scolaresche, agli studenti universitari e alla cittadinanza.



    Dopo i saluti istituzionali del Direttore del Centro Musei, Prof. Piergiulio Cappelletti, la Dott. Lucia Borrelli, Direttrice Tecnica del Museo di Antropologia, introdurrà il tema della mattinata. Seguirà il seminario dal titolo “Il caleidoscopico mondo di Darwin” della Dott. Flavia Salomone, Antropologa e divulgatrice scientifica dell’Istituto Italiano di Antropologia di Roma, che illustrerà la centralità dell’opera di Darwin nella storia del pensiero evoluzionistico.

    Il Prof. Michelangelo Iossa, Docente di Musicologia e Curatore del Laboratorio di Educazione al Suono dell’Università degli Studi ‘Suor Orsola Benincasa’ di Napoli, terrà un intervento dal titolo “Il ruolo della Musica nella storia dell’uomo: da “esseri umani” a “essere umani” e approfondirà le connessioni tra la musica e la poesia che, come ci insegna Darwin, è una creatura del canto.

    Concluderà la Dott. Francesca Paola Torre, Talent and Culture Manager del Grand Hotel Parker’s di Napoli con la relazione “Il biologo marino George Parker Bidder III e il suo legame con Napoli, tra scienza e ospitalità partenopea”, racconto dell’affascinante storia di uno studioso britannico che conosceva Darwin, giunto a Napoli grazie alle sue ricerche sulle spugne e sulle correnti marine.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    150 droni illuminano Napoli e realizzano coreografie

    Unmanned4You, azienda napoletana specializzata nell'utilizzo dei droni, ha organizzato uno spettacolo innovativo durante il Napoli Racing Show - Trofeo Città di Napoli - Gran Premio di Napoli. Unmanned4You ha coordinato un gruppo di 150 droni che hanno creato immagini e coreografie nel cielo del lungomare di Napoli in collaborazione...

    Piedimonte Matese, 48enne arrestato per ricettazione e truffa aggravata

    Un uomo di 48 anni è stato arrestato dai Carabinieri a Piedimonte Matese per ricettazione e truffa aggravata. L'ordine di carcerazione è stato eseguito in seguito a una sentenza della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. L'arresto è avvenuto dopo che l'uomo è stato individuato e raggiunto dai...

    Cento giorni alle Olimpiadi di Parigi 2024: da Tamberi a Dell’Aquila, gli azzurri già qualificati

    Con l'avvicinarsi dei Giochi Olimpici di Parigi 2024, l'Italia si prepara a raggiungere l'ambizioso obiettivo di replicare il successo delle quaranta medaglie conquistate a Tokyo 2020. Tuttavia, per raggiungere questo traguardo, sarà fondamentale ottenere un numero considerevole di qualificati in diverse discipline. Tra le notizie recenti, è emerso che il...

    Ndicka, Malagò: “Bene il comportamento di tutti”. Ulivieri: “C’è ancora qualcosa di umano”

    La vicenda di Evan N'Dicka, il giocatore della Roma colpito da malore durante il match con l'Udinese, ha suscitato una reazione unanime di apprezzamento da parte delle istituzioni sportive italiane. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha elogiato il gesto di solidarietà e responsabilità manifestato da allenatori, squadre, arbitro...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE