Allarme della Cgil: “Graduatorie infanzia non prorogate, prossimo anno a rischio collasso”

SULLO STESSO ARGOMENTO

La situazione critica delle graduatorie concorsuali per il personale pubblico nel settore dell’infanzia mette a rischio l’inizio del prossimo anno scolastico.

La mancata proroga da parte di Palazzo Chigi potrebbe causare un collasso nell’organizzazione di asili nido e scuole dell’infanzia, con possibili ripercussioni sul servizio educativo e sulle famiglie coinvolte.

La Funzione Pubblica Cgil si prepara a difendere i diritti dei lavoratori attraverso azioni di mobilitazione. La segretaria nazionale Tatiana Cazzaniga sottolinea l’importanza di valorizzare il ruolo degli educatori e di rendere la professione più attraente attraverso salari adeguati e continuità nel servizio educativo.



    L’assenza di una proroga delle graduatorie costringerà le amministrazioni a procedere con concorsi, generando ulteriori costi e ritardi nell’avvio dell’anno scolastico.

    La disparità di copertura territoriale nei servizi per la prima infanzia, evidenziata da cifre che vanno dal 40% al di sotto del 12% a livello regionale, rappresenta un grave problema sociale ed economico.

    L’urgente necessità di interventi per ridurre gli squilibri, soprattutto nelle aree del Mezzogiorno e nei Comuni più piccoli, è evidenziata come priorità. Gli amministratori sono chiamati a sfruttare appieno le risorse del Fondo di solidarietà, per garantire la continuità dei servizi e per favorire l’assunzione di personale a tempo indeterminato.

    Solo attraverso un’azione concertata sarà possibile affrontare efficacemente le sfide e garantire un servizio educativo di qualità per i più piccoli.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Piedimonte Matese, 48enne arrestato per ricettazione e truffa aggravata

    Un uomo di 48 anni è stato arrestato dai Carabinieri a Piedimonte Matese per ricettazione e truffa aggravata. L'ordine di carcerazione è stato eseguito in seguito a una sentenza della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. L'arresto è avvenuto dopo che l'uomo è stato individuato e raggiunto dai...

    Cento giorni alle Olimpiadi di Parigi 2024: da Tamberi a Dell’Aquila, gli azzurri già qualificati

    Con l'avvicinarsi dei Giochi Olimpici di Parigi 2024, l'Italia si prepara a raggiungere l'ambizioso obiettivo di replicare il successo delle quaranta medaglie conquistate a Tokyo 2020. Tuttavia, per raggiungere questo traguardo, sarà fondamentale ottenere un numero considerevole di qualificati in diverse discipline. Tra le notizie recenti, è emerso che il...

    Ndicka, Malagò: “Bene il comportamento di tutti”. Ulivieri: “C’è ancora qualcosa di umano”

    La vicenda di Evan N'Dicka, il giocatore della Roma colpito da malore durante il match con l'Udinese, ha suscitato una reazione unanime di apprezzamento da parte delle istituzioni sportive italiane. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha elogiato il gesto di solidarietà e responsabilità manifestato da allenatori, squadre, arbitro...

    Napoli, cittadino dello Sri Lanka ridotto in fin di vita: fermato un connazionale

    I carabinieri della stazione di Capodimonte hanno messo in stato di fermo un cittadino dello Sri Lanka di 24 anni, sospettato di essere coinvolto nel caso di tentato omicidio ai danni di un connazionale di 31 anni. Le indagini condotte dai carabinieri insieme ai militari del nucleo operativo della compagnia...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE